Caricamento in corso...
07 aprile 2013

Roubaix, Cancellara cannibale: allo sprint su Vanmarcke

print-icon
can

Cancellara ha vinto allo sprint la terribile Roubaix 2013 (Foto Getty)

Dopo 254,5 km si decide nel velodromo la più affascinante delle Classiche del Nord: dopo il Fiandre di domenica scorsa lo svizzero azzanna la gara per la terza volta, 76ma vittoria della carriera, battendo il più giovane campione belga

Fabian Cancellara sceglie di andare via al 23° km dell'Inferno del Nord (254,5 i km totali dell'edizione n° 111) portandosi dietro il solo Stybar della Omega Pharma, gli altri impolverati concorrenti si arrendono. I due rientrano sui fuggitivi Vandenbergh e Vanmarcke e aprono ufficialmente le danze. Finchè non si attacca allo svizzero il belga Vanmarcke, che gli si incolla come un'ombra fino alla fine. La Parigi Roubaix 2013 si decide dunque allo sprint nel velodromo: dopo il Fiandre di domenica scorsa Fabian Cancellara azzanna la gara per la terza volta, 76ma vittoria della carriera, battendo il meno potente e più giovane campione belga Vanmarcke. Il campionissimo svizzero aveva già vinto a Roubaix nel 2006 e nel 2010.

Al terzo posto con oltre un minuto di ritardo è quindi giunto l'olandese Niki Terpstra che ha battuto allo sprint Van Avermaet e Gaudin, rispettivamente quarto e quinto. Male gli italiani: Luca Paolini ventesimo, ma ha l'attenuante di due forature, una delle quali su un tratto di pavè che gli ha fatto perdere parecchio contatto con i primissimi, e a nulla sono valsi i suoi ripetuti tentativi di rientrare nel gruppo di testa. Per gli italiani si conferma dunque una tradizione negativa che resiste da ormai troppo tempo, l'ultima vittoria tricolore è quella di Andrea Tafi del 1999.

Cancellara ha dominato la gara, confermando le aspettative della vigilia che lo davano per grande favorito; a differenza del 2006 e del 2010 Cancellara però non riuscito ad arrivare in solitaria nel velodromo di Roubaix.

Ordine d'arrivo della Parigi Roubaix 2013:
1. Fabian Cancellara (RadioShack-Leopard) 5h 45' 33"

2. Sep Vanmarcke (Blanco Cycling) +0"

3. Niki Terpstra (Omega Pharma - Quick-Step) +31"

4. Greg Van Avermaet (BMC Racing) +31"

5. Damien Gaudin (Europcar) +31"

6. Zdenek Stybar (Omega Pharma - Quick-Step) +39"

7. Sebastian Langeveld (Orica-GreenEDGE) +39"

8. Juan Antonio Flecha (Vacansoleil-DCM) +39"

9. Alexander Kristoff (Katusha) +50"

10. Sebastian Turgot (Europcar) +50"

12. Bernhard Eisel (Team Sky) +50"
.

Tutti i siti Sky