Caricamento in corso...
30 aprile 2013

Operacion Puerto, Fuentes condannato a un anno di reclusione

print-icon

Arrivata la tanto attesa sentenza: 12 mesi di carcere per il medico, ribattezzato "dottor doping", per aver messo in pericolo la salute pubblica con trasfusioni di sangue ai ciclisti. Assolti la sorella Yolanda, e gli ex ds Manolo Saiz e Vicente Belda

Il medico spagnolo Eufemiano Fuentes, ribattezzato "dottor doping", è stato condannato a un anno di carcere per aver messo in pericolo la salute pubblica con trasfusioni di sangue ai ciclisti. Nella sentenza su Operacion Puerto, l'inchiesta sulla rete di doping smascherata nel 2006, un tribunale di Madrid ha anche condannato a quattro mesi il preparatore atletico della squadra ciclistica Kelme, José Ignacio Labarta. Assolti gli altri tre imputati: l'ex responsabile medica della squadra di ciclismo Comunidad Valenciana, Yolanda Fuentes, sorella di Eufemiano, e gli ex direttori sportivi Manolo Saiz e Vicente Belda.

Fuentes, oltre che ad un anno di carcere, è stato condannato anche a quattro anni di interdizione alla professione (come Labarta) e al pagamento di una multa di 15 euro al giorno per 10 mesi. La sentenza di condanna nei confronti di Fuentes è stata pronunciata poco dopo le 14 dal presidente della sezione penale numero 21 del Tribunale di Madrid, Julia Patricia Santamaria che ha deciso di con concedere alla Eada (l'agenzia mondiale antidoping) l'accesso alle 211 sacche di sangue sequestrate nel 2006 nell'ambito dell'Operazione Puerto. 

Tutti i siti Sky