Caricamento in corso...
25 giugno 2013

Ecco il Tour numero 100: sarà una festa per scalatori

print-icon
tou

TOUR DE FRANCE. A celebrare il successore di Bradley Wiggins sul trono della Grande Boucle saranno 3.404 chilometri pieni di salite. Tra le novità l'inizio in Corsica, con tre tappe molto interessanti, e l'arrivo quasi notturno sui Campi Elisi

di Stefano Rizzato

Per festeggiare la centesima Grande Boucle, i francesi non potevano che fare le cose in grande. E così si sono regalati un Tour pieno di salite e – si spera – spettacolo. Hanno scelto un percorso tutto francese, senza sconfinamenti per motivi di marketing, come non avveniva da dieci anni. E, per finire, hanno stravolto il tradizionale programma dell’ultima tappa: l’arrivo sui Campi Elisi, il prossimo 21 luglio, sarà giusto qualche minuto prima delle 22. Una passerella finale che diventa serata di gala. È gradito l’abito scuro.

Tre settimane e 3.404 km prima, sabato 29 giugno, ci sarà l’altra grossa novità del Tour 2013. La partenza, anzi le Grand Départ, sarà infatti dalla Corsica, finora l’ultimo pezzo di Francia mai toccato dalla sua corsa simbolo. Come per rimediare a quest’affronto, la Grande Boucle vi farà ben tre tappe. La prima, tutta sulla costa est, da Porto-Vecchio su fino a Bastia, per una probabile volata. La seconda, da Bastia ad Ajaccio passando per l’entroterra, con quattro gpm e un prevedibile, primo scossone alla classifica. La terza, con arrivo a Calvi e nemmeno un metro di pianura.

Al ritorno in continente, sarà il turno della cronosquadre di Nizza, altri 25 km pronti a movimentare la classifica. Poi ecco finalmente qualche opportunità per velocisti, ma occhio: 5a, 6a e 7a tappa non sono per nulla banali e Cavendish e compagnia si dovranno sudare lo sprint. Poi, per loro, sarà di nuovo tempo di soffrire: nell’8a tappa c’è il primo grande arrivo in salita, ad Ax 3 Domaines e dopo la scalata ai 2.001 metri del Col de Pailhères. Nella 9a frazione ancora Pirenei, con ben cinque gpm in programma (incluso il Peyresourde).

La vera pianura arriverà nella seconda settimana, dopo il primo riposo. Il menu prevede: 10a tappa per velocisti, crono individuale di 33 km nell’11esima, poi ancora 12esima e 13esima piattissime e per ruote veloci, infine 14esima tappa con arrivo a Lione dopo tante salitelle buone al massimo per una fuga.

Tanto “riposo” per gli scalatori non è casuale: la 15esima tappa sarà quella del Mont Ventoux, che sarà affrontato nel giorno della festa nazionale francese. La tappa non ha altre salite, ma sarà lunga oltre 240 km e, con il secondo giorno di sosta in vista, vedremo sicuramente diversi attacchi. Si riprenderà il 16 luglio con un’altra frazione interlocutoria, poi la terza prova contro il tempo, nella 17esima tappa: 32 km su e giù, a ridosso delle Alpi, da Embrun a Chorges.

Sarà il preludio al pezzo forte del Tour numero 100: la 18esima tappa con la doppia salita all’Alpe d’Huez, come non era mai accaduto, per 172 km destinati a decidere le sorti della corsa e della sfida tra i vari Contador, Froome e Rodríguez. Tante montagne anche nella 19esima, con Glandon e Madeleine nella prima parte e Croix Fry in vista dell’arrivo.

L’ultimo arrivo prima di Parigi sarà ancora in salita, con una 20esima tappa insolitamente breve – 125 km – che finirà ad Annecy dopo 11 km all’8,5% di pendenza media.

L’elenco delle tappe:
29 giugno - 1a tappa: Porto-Vecchio - Bastia
30 giugno - 2a tappa: Bastia - Ajaccio
1° luglio - 3a tappa: Ajaccio - Calvi
2 luglio - 4a tappa: Nice (Cronosquadre)
3 luglio - 5a tappa: Cagnes-sur-Mer - Marseille
4 luglio - 6a tappa: Aix-en-Provence - Montpellier
5 luglio - 7a tappa: Montpellier - Albi
6 luglio - 8a tappa: Castres - Ax 3 Domaines
7 luglio - 9a tappa: Saint-Girons - Bagnères-de-Bigorre
8 luglio - riposo
9 luglio - 10a tappa: Saint-Gildas-des-Bois - Saint-Malo
10 luglio - 11a tappa: Avranches - Mont-Saint-Michel (Cronometro)
11 luglio - 12a tappa: Fougères - Tours
12 luglio - 13a tappa: Tours - Saint-Amand-Montrond
13 luglio - 14a tappa: Saint-Pourçain-sur-Sioule - Lyon
14 luglio - 15a tappa: Givors - Mont Ventoux
15 luglio - riposo
16 luglio - 16a tappa: Vaison-la-Romaine - Gap
17 luglio - 17a tappa: Embrun - Chorges (Cronometro)
18 luglio - 18a tappa: Gap - Alpe d'Huez
19 luglio - 19a tappa: Bourg-d'Oisans - Le Grand-Bornand
20 luglio - 20a tappa: Annecy - Annecy-Semnoz
21 luglio - 21a tappa: Versailles - Paris Champs-Élysées

La video-presentazione in 3D

Tutti i siti Sky