Caricamento in corso...
07 luglio 2013

Tour, 9a tappa a Daniel Martin. Froome resta in giallo

print-icon
dan

Daniel Martin chiude davanti a tutti la seconda tappa pirenaica, la nona del Tour de France (getty)

Quarto successo stagionale per l'irlandese che si aggiudica la vittoria (in 4h 43' 03") davanti al danese Jakob Fuglsang dopo una tappa animata e voluta dagli uomini Garmin-Sharp

E' Daniel Martin il vincitore della nona tappa del Tour de France, da St. Girons a Bagneres de Bigorre, di 168 km. Si tratta della seconda puntata sui Pirenei, un percorso non lunghissimo, ma caratterizzato da 5 grandi salite, con una pendenza massima dell'8,3% e fino ai 1580 metri d'altitudine.
La tappa è decisa in volata con l'irlandese della Garmin-Sharp che si lascia alle spalle il danese Jakob Fuglsang. Terzo il polacco Kwiatkowski a 20". Il gruppo con la maglia gialla, l'inglese Chris Froome, è arrivato al traguardo con un ritardo di 20".

Nella classifica generale, Froome conserva il primato a 1'25" da Valverde.



Froome: "Il giorno più duro che abbia mai passato in sella a una bici" - Chris Froome ha difeso la maglia gialla sui Pirenei un giorno dopo averla conquistata sulle stesse montagne, e non ha timore di confessare quanto abbia sofferto oggi. "Non ho mai avuto una sesazione di panico - dice il leader del Team Sky - Non sono mai rimasto veramente solo, con me c'era Nico Portal nella vettura del team alle mie spalle e ci siamo parlati spesso: mi diceva di non perdere la calma" La situazione, ha ammesso il britannico "si era fatta complicata, è vero: ma l'importante era rimanere attaccato a quel gruppo e non lasciar partire nessuno dei rivali in classifica generale. Ero preparato mentalmente ad essere attaccato ovunque: ma la Quintana l'ha fatto quattro volte, e vi assicuro che non è stato facile da gestire".

Tutti i siti Sky