Caricamento in corso...
25 agosto 2013

Vuelta, in salita la spunta Roche. Nibali in maglia rossa

print-icon

Seconda tappa già in quota, da Pontevedra all'Alto de Groba (Baiona), su un percorso lungo 177,7 chilometri. Il corridore della Saxobank regola lo spagnolo Moreno e Pozzovivo, terzo, che aveva tentato un forcing

La seconda tappa, in programma da Pontevedra all'Alto de Groba (Baiona) su un percorso lungo 177,7 chilometri, proponeva già le prime salite della Vuelta, che si è aperta sabato con una cronosquadre. Vittoria all'irlandese Nicolas Roche, protagonista di un allungo solitario nell'ultimo chllometro, davanti allo spagnolo Dani Moreno e all'italiano Domenico Pozzovivo.

Si cominciava ad arrampicare dopo 62,9 chilometri, con l'Alto de San Cosme, un Gran premio della montagna di 3/a categoria, per finire con il traguardo posto sull'Alto do Monte da Groba, Gpm di 1/a categoria: salita finale di 11 chilometri, pendenza media del 5,6 per cento e massima del 10 per cento, con le parti più dure all'inizio e negli ultimi 2,5 chilometri prima del traguardo. La classifica è ora guidata da Vincenzo Nibali, già vincitore della Vuelta edizione 2010, davanti a Nicoas Roche.

Nibali, giunto al traguardo con un gruppo a 14" dal vincitore, ha strappato la maglia rossa al compagno dell'Astana Janez Brajkovic. Lo sloveno sabato era stato il primo a tagliare il traguardo tra i corridori del team kazako, impostasi nella crono a squadre che ha aperto la corsa a tappe spagnola. In classifica generale, Roche insegue come detto Nibali a otto secondi, poi a dieci ci sono lo spagnolo Zubeldia, lo statunitense Horner e il croato Kiserlovski.

Tutti i siti Sky