Caricamento in corso...
21 settembre 2013

Mondiali, i protagonisti e i favoriti. Oggi il via

print-icon

Ci siamo: in Toscana parte la rassegna iridata. Alle 10, da Pistoia, la cronosquadre femminile. La prova maschile, che collegherà Montecatini Terme a Firenze, alle 14. Trentasei le squadre che si contenderanno il titolo

Passione e colore, tradizione e competenza si fondono, facendo da corollario all'86.a edizione dei Mondiali di ciclismo. La rassegna iridata, forse mai come quest'anno, ha trovato la sua giusta collocazione in una terra che, storicamente, si nutre di ciclismo, avendo portato alla ribalta facce sporche di campioni puliti, che hanno scritto pagine indelebili in uno sport sempre troppo discusso. Gino Bartali, Fiorenzo Magni, Gastone Nencini, Franco Ballerini, Paolo Bettini, Alfredo Martini, Mario Cipollini, i primi nomi che vengono alla mente, nell'immediata vigilia della settimana iridata che culminerà domenica 29 nella prova in linea riservata ai professionisti.

Si parte con la cronosquadre femminile - Il primo via in senso assoluto verrà dato domenica, alle 10, in piazza Duomo, a Pistoia, dove scatterà la cronosquadre femminile (da seguire le prestazioni di Rossella Ratto ed Elisa Longo Borghini) che si concluderà in viale Paoli, a Firenze, nei pressi del Mandela forum, dopo 42,800 chilometri completamente pianeggianti.
La prova maschile, invece, collegherà Montecatini Terme (appuntamento in piazza Giusti, ore 14) a Firenze, su un percorso lungo 57,200 chilometri interamente pianeggianti, se si esclude la salitella iniziale prevista 7 chilometri dopo il via.

I protagonisti - Trentasei squadre si contenderanno il titolo; serviranno gambe potenti per spingere rapporti durissimi e sconfiggere la scienza aerodinamica che, in un percorso vellutato, appare l'unica vera insidia. Tra le squadre favorite l'Omega Pharma-QuickStep che, un anno fa, conquistò l'oro a Valkenburg. Di certo la squadra belga ha le carte in regola per confermarsi: molto dipenderà dalle condizioni di forma del tedesco Tony Martin, forse il più grande passista attualmente in circolazione, che sarà in buona compagnia. Le principali antagoniste saranno la Bmc racing team, che schiera lo statunitense Taylor Phinney, già maglia rosa per alcuni giorni al Giro d'Italia 2012; la Radioshack di Fabian Cancellara, lo specilista svizzero delle sfide contro il tempo; il Team Sky di sir Bradley Wiggins e l'Orica-GreenEdge, sempre adatta a questo tipo di performance.
E l'Italia? Andrà a caccia di gloria (difficile parlare di medaglie) con la Lampre-Merida, la Cannondale pro cycling e la Vini Fantini Selle Italia.

Dove e quando - Cinque i centri coinvolti: Lucca, Montecatini Terme, Pistoia, Fiesole e Firenze. Il clou è previsto per il 29 settembre, con la prova in linea dei professionisti che scatterà da Lucca. Montecatini, per molte squadre, è la sede logistica ideale: vi partiranno una delle due cronosquadre di domani, ma anche la crono individuale uomini elite di mercoledì 25 settembre, la gara in linea Under 23 di venerdì 27 settembre e le due gare di sabato 28: la gara in linea uomini Juniores e quella riservata alle donne elite. Pistoia, invece, farà da sfondo alla prima partenza assoluta, la cronosquadre donne e (lunedì) la cronometro individuale Under 23. Tutte le prove si concluderanno a Firenze, in uno scenario storico e architettonico senza eguali.

Tutti i siti Sky