Caricamento in corso...
07 ottobre 2013

Nibali: "La chiave di questo Giro resta l'ultima settimana"

print-icon

Il ciclista azzurro commenta la prossima corsa rosa, svelata a Milano: "Nel finale ci sono delle difficoltà e gli ultimi giorni le salite dure". Non mancherà Cadel Evans: "Vorrei presentarmi meglio dello scorso anno". Basso: "Voglio il tris"

"E' un percorso molto bello, disposto bene nell'arco delle tre settimane". Vincenzo Nibali, reduce dalla caduta al Lombardia, commenta a caldo il Giro d'Italia 2014, svelato a Milano. "L'ago della bilancia potrà essere la cronometro di 46 chilometri (a Barolo, ndr) - spiega il siciliano dell'Astana, vincitore nel 2013 - Nel finale ci sono delle difficoltà, poi negli ultimi otto giorni ci saranno le salite dure. Il fatto che ci siano tre giorni e non due di riposo rende il Giro più umano ma non è detto: anche nelle tappe più facili può esserci il vento a fare danni. Ci sono poi diversi arrivi per velocisti e la chiave di questo Giro resta l'ultima settimana".

Cadel Evans: "Ci sarò" -
Cadel Evans sarà al via dell'edizione 2014 del Giro d'Italia. Ad annunciarlo è lo stesso 36enne corridore australiano della Bmc. "Ci sarò, e vorrei presentarmi meglio dello scorso anno, avrò più tempo per prepararmi", ha detto Evans, terzo al Giro 2013, prima della presentazione della corsa rosa.

Basso: "Giro equilibrato, voglio il tris" - Equilibrato è l'aggettivo con cui Ivan Basso descrive il percorso del prossimo Giro d'Italia, sognando di realizzare il tris sul traguardo di Trieste. "Voglio vincere il mio terzo Giro, soprattutto perchè nell'ultimo non c'ero", ha spiegato Basso. "Mi sembra un Giro equilibrato ma la mia esperienza insegna che anche le prime tappe in Irlanda, senza altezze significative, presentano difficoltà per vento e strade - ha osservato Basso -. Non ho mai trovato un Giro facile, anche quando le altimetrie erano alla portata di tutti. Sarà duro, ma mi piace molto questo percorso e soprattutto gli arrivi in salita".

Tutti i siti Sky