Caricamento in corso...
18 marzo 2014

La Tirreno-Adriatico è di Contador, crono finale a Malori

print-icon
alb

Pistolero in maglia azzurra: Alberto Contador (al centro) ha vinto la Tirreno-Adriatico 2014

Lo spagnolo fa sua la corsa dei Due Mari precedendo in classifica generale Quintana e Kreuziger. Pozzovivo il primo degli italiani: sesto. Il ciclista della Movistar ha vinto l'ultima tappa a San Benedetto del Tronto davanti a Cancellara e Wiggins

Adriano Malori (team Movistar) ha vinto la settima ed ultima tappa della Tirreno-Adriatico, una cronometro individuale di 9,2 chilometri sulle strade di San Benedetto del Tronto. Il 26enne corridore parmigiano ha coperto la distanza in 10'13", precedendo di 6" il quattro volte iridato di specialità, lo svizzero Fabian Cancellara (Trek Factory), e di 11" l'olimpionico della crono, il britannico Bradley Wiggins (Sky).



"E' un ordine d'arrivo incredibile - ha commentato Malori - Ho sempre sperato di avvicinarmi a questi mostri sacri, che ho visto sempre dall'alto al basso. Nemmeno nei miei sogni più belli avrei immaginato una crono così". Quarto un altro fuoriclasse della disciplina, il tedesco Tony Martin (Omega Pharma-Quickstep) con un gap di 15", ottavo il bolzanino Manuel Quinziato (Bmc) a 23".

A vincere la classifica finale della Corsa dei Due Mari è lo spagnolo Alberto Contador (Tinkoff-Saxo), che sul podio precede di 2'05" il colombiano Nairo Quintana (Movistar) e di 2'14" il ceco e compagno di squadra Roman Kreuziger. "Sono davvero contento, finalmente posso dire di aver vinto una corsa a cui tenevo conto", le parole di Contador, che dalla prossima settimana sarà impegnato nel Giro di Catalogna. Il migliore degli italiani è il lucano Domenico Pozzovivo (Ag2R-La Mondiale), sesto a 3'04"; nono il marchigiano Michele Scarponi (Astana) a 3'16".

Tutti i siti Sky