Caricamento in corso...
13 aprile 2014

Incidente a Horner: fuori pericolo, esce dalla rianimazione

print-icon
cri

Il vincitore della Vuelta di Spagna 2013, Chris Horner, è stato investito mentre si allenava a Lecco (Getty)

Dopo due giorni in reparto a Lecco il 42enne atleta americano è fuori pericolo. Venerdì si stava allenando per essere al via del Giro d'Italia 2014 , quando è stato urtato da un veicolo, poi fuggito

Christofer Horner, 42 anni, ora è fuori pericolo ma si indaga per risalire all'investitore e chiarire la dinamica dell'incidente, avvenuto venerdì pomeriggio a Varenna, in provincia di Lecco. L'ultimo vincitore della Vuelta di Spagna nella caduta ha riportato la perforazione di un polmone e la frattura di quattro costole. Dopo aver trascorso due giorni nel reparto di rianimazione, i medici dell'ospedale Manzoni di Lecco, hanno deciso di trasferirlo in un altro reparto. Horner era stato vittima venerdì pomeriggio di un brutto incidente all'interno di una delle gallerie della provinciale 72 all'altezza di Varenna e ora sono in corso le indagini per risalire all'automobile coinvolta, il conducente non si è fermato a prestare soccorso.

Lo conferma il comandante della Polizia stradale di Lecco, Mariella Russo: "Le indagini non si presentano per nulla facili in quanto non ci sono testimoni diretti dell'incidente e in quella galleria non sono presenti telecamere. Abbiamo potuto parlare con il ciclista coinvolto ma era ancora sotto choc e non è stato in grado di darci elementi particolari per ricostruire con precisione la dinamica e soprattutto per risalire all'altro mezzo coinvolto". 

La dinamica dell'incidente - Il vincitore della Vuelta era ricoverato in prognosi riservata all’ospedale di Lecco. L’atleta statunitense si stava allenando sulla provinciale 72 di Lecco quando, nei pressi della frazione Fiumelatte di Varenna, è stato urtato da un veicolo ed è caduto a terra. Horner è stato trasportato d’urgenza all’ospedale Manzoni dove è stato sottoposto ai primi accertamenti, che hanno evidenziato uno pneumotorace al polmone destro, la frattura di quattro costole e alcune ferite al capo per le quali sono stati necessari alcuni punti di sutura. La Tac ha escluso, però, problemi alla testa. Il ciclista avrebbe dovuto partecipare al prossimo Giro d’Italia con la sua squadra (la Lampre-Merida): a questo punto la sua presenza alla cronosquadre di Belfast potrebbe essere in dubbio.

Tutti i siti Sky