Caricamento in corso...
18 maggio 2014

Giro, fuga per la vittoria: 9a tappa a Weening. Evans sicuro

print-icon

RIVIVI LA DIRETTA . Sull’arrivo in salita di Sestola è l’olandese ad esultare, al termine di un’azione da lontano con altri 13 atleti. Battuto nel finale l'azzurro Davide Malacarne. Giornata tranquilla per l’australiano, che tiene la maglia rosa

Doveva essere la giornata della prima fuga di successo del Giro d’Italia edizione 2014. E così è stato, con un finale bellissimo e molto serrato, che ha sorriso a Pieter Weening. L’olandese dell’Orica-GreenEDGE era andato in fuga al km 56 con altri 13 atleti e sulla salita finale di Passo del Lupo ha saputo reggere la feroce rimonta del gruppo dei migliori e superare l’italiano Davide Malacarne (Europcar), unico a resistere al suo forcing. Poca battaglia nel gruppo dei favoriti, con Cadel Evans che ha conservato molto agevolmente la maglia rosa e potrà ora recuperare le forze nel giorno di riposo.

La frazione – da Lugo a Sestola per 176 km – è andata come da copione. Nella prima parte pianeggiante, tanti attacchi e contrattacchi. Poi l’azione giusta arriva al km 56 e sono in 14 ad animarla: Berard (AG2R), Jackson Rodríguez e Bandiera (Androni), Barbin (Bardiani), Tanner (Belkin), Gatto (Cannondale), Bono (Lampre-Merida), Duque (Colombia), Monsalve (Neri Sottoli), Van der Sande (Lotto-Belisol), Weening (Orica-GreenEdge), Malacarne (Europcar), Puccio (Sky) e Vorganov (Katusha). Il loro vantaggio ha raggiunto un picco di ben 8 minuti al km 108, quando ne mancavano 64 all’arrivo.

Ma a quell’altezza mancavano tre salite ed è lì che la Bmc di Evans e la Garmin di Hesjedal hanno lavorato a fondo per ricucire il distacco. Poi il gruppo s’è improvvisamente placato e ha lasciato spazio all’attacco di Weening, che ha preso il largo con Malacarne. Per l’italiano niente da fare nel tratto finale, dove l’olandese ha saputo cogliere il momento giusto. Nel finale attacco di Pozzovivo, che ha guadagnato qualche secondo sugli altri big.

Ordine d'arrivo della 9a tappa, Lugo-Sestola, 176 km
1. Pieter Weening (Orica-GreenEdge)
2. Davide Malacarne (Europcar) st
3. Domenico Pozzovivo (AG2R La Mondiale) a 42"
4. Diego Ulissi (Lampre-Merida) a 1'08"
5. Rigoberto Urán (Omega Pharma-Quick Step) a 1'08"
6. Wilco Kelderman (Belkin) a 1'08"
7. Cadel Evans (Bmc) a 1'08"
8. Dario Cataldo (Team Sky) a 1'08"
9. Rafal Majka (Tinkoff-Saxo) a 1'08"
10. Fabio Duarte (Colombia) a 1'08"

RIVIVI LA DIRETTA DELLA TAPPA

Tutti i siti Sky