Caricamento in corso...
03 luglio 2014

Seimila calorie, 21 giorni, 3664 km: tutti i numeri del Tour

print-icon
tou

La carovana è già arrivata: a Leeds è tutto pronto per la presentazione delle squadre e per il via, il 5 luglio, al Tour numero 101 (foto Getty)

TOUR -2 . In media, in ogni tappa i 198 ciclisti della Grande Boucle bruceranno quanto una persona normale consuma in tre intere giornate. E in salita si sale fino a 8.000 calorie a tappa. Dopo tanta fatica, per il vincitore il premio è di 450mila euro

Lo Yorkshire e Leeds si stanno già tingendo di giallo e riempiendo di macchine, striscioni, ciclo-appassionati. Tutto è quasi pronto per il via, il prossimo 5 luglio, all'edizione numero 101 del Tour de France. Ecco tutti i numeri da sapere.

198 - Sono i corridori, nove per ognuna delle 22 diverse squadre, che saranno alla partenza della corsa a tappe più importante e prestigiosa. Dei team, 18 sono Pro Tour e quattro "wild card". la lista è già ufficiale e definitiva, mentre la presentazione è in programma per giovedì 3 luglio.

1 - Sarà il dorsale indossato da Chris Froome, campione uscente dopo il dominio del Tour 2013. Per l'anglo-keniota del Team Sky la possibilità di essere il primo, in questo secolo, a centrare la doppietta alla Grande Boucle in due anni consecutivi.

3.664 - Sono i chilometri da percorrere in totale nel corso delle 21 frazioni: da Leeds fino a Parigi, con un nuovo arrivo in notturna sugli Champs-Elysees.

237,5 - Sono i chilometri della tappa più lunga, da Carcassonne a Bagnères-de-Luchon, per un'estenuante 16esima frazione

54 - È la lunghezza della cronometro individuale del penultimo giorno di Tour, tra Bergerac e Périgueux per una prova chiamata a decidere molto del risultato finale. Forse anche la lotta per la maglia gialla.

4 - È il numero di nazioni toccate dalla Grande Boucle. Oltre alla partenza in Yorkshire e al territorio francese, il percorso toccherà il Belgio per la quinta tappa (con finale sul pavé) e - brevemente - la Spagna per la 17esima frazione.

5 - È il record di vittorie finali al Tour de France, dopo che i sette successi di Lance Armstrong sono stati revocati per le note vicende legate al doping di squadra nella US Postal. Il record è condiviso da tre mostri sacri del pedale: Jacques Anquetil, Eddy Merckx, Bernard Hinault e Miguel Indurain. Lo spagnolo è l'unico ad aver vinto i cinque titoli in anni consecutivi, tra il 1991 e il 1995.

6.000 - Sono le calorie che, in media, un professionista brucia durante una tappa del Tour de France: una quantità tre volte superiore a quella di un'intera giornata di una persona normale. E nelle tappe di montagna la cifra sale a quota 8.000.

450.000 - Sono gli euro in palio per la maglia gialla finale, lauta ricompensa per tanta fatica. Tra classifiche collaterali, vittorie di tappa (22.500 euro ciascuna) e piazzamenti, il montepremi è di circa 2 milioni di euro.

6,8 - È il peso minimo, in chili, della bici di un professionista. Un limite introdotto nel 2000 per ragioni di sicurezza.

8 - Sono i secondi che divisero Greg LeMond e Laurent Fignon nella classifica finale del Tour 1986. È tuttora il minimo distacco mai verificatosi tra la maglia gialla e chi è arrivato secondo sul podio di Parigi.

34 - È il record di vittorie di tappa al Tour, detenuto anche questo da Eddy Merckx.

25 - È il numero di successi parziali conquistato da Mark Cavendish nella sua carriera. Il velocista dell'Isola di Man proverà ad incrementare ancora il suo bottino ed avvicinare Merckx, ma sulla sua strada c'è un avversario fortissimo come Kittel.

1.450 - Sono i posti letto occupati ogni notte, negli hotel del Tour, da squadre (quindi ciclisti, massaggiatori, meccanici, uffici stampa e altro staff) e membri dell'organizzazione.

Tutti i siti Sky