Caricamento in corso...
10 luglio 2014

Tour, niente sprint per Kittel: a Reims trionfa Greipel

print-icon
gre

Andre Greipel ha vinto in volata la sesta tappa del Tour (Getty)

Nella frazione dedicata alla memoria dei soldati caduti nella Prima guerra mondiale, sotto gli occhi di Hollande, vince il velocista della Lotto che, nella volata finale, approfitta della foratura del suo connazionale

Dopo il pavé e il fango i velocisti tornano a fare la voce grossa nella sesta tappa del Tour. Questa volta però, contro ogni pronostico, non è Kittel, rimasto attardato nel finale per una foratura, ma Greipel a trionfare. Sul traguardo di Reims non è stato, dunque, per la terza in questa edizione della Grande Boucle Kittel a festeggiare, ma il campione tedesco che, in volata, non ha lasciato scampo agli altri velocisti. Kristoff su tutti, secondo. E Peter Sagan quinto. Per il corridore della Lotto si tratta del primo successo di tappa in questa edizione della Grande Boucle, il sesto in carriera. Vincenzo Nibali conserva la maglia gialla di leader della corsa.

Nibali: "Tappa nervosa" -
"Oggi non ha piovuto ma c'era tantissima umidità e vento, quindi tanto nervosismo in gruppo. La corsa è scoppiata ai 15 km dall'arrivo. Queste sono giornate difficili, portano tanto stress mentale e le cadute ne sono la conseguenza". Sono le parole della maglia gialla Vincenzo Nibali, leader in classifica generale al Tour de France. Il messinese, nella tappa odierna della Grande Boucle (da Arras a Reims, 194 km), è rimasto sempre in gruppo controllando gli avversari staccati ieri grazie a una grande prova sul pavè: "E' stata una giornata molto dura, è andata alla grande - ricorda -. Il lavoro della squadra è stato eccezionale, ma bisogna restare tranquilli e con i piedi per terra".

Hollande sul percorso
- La tappa odierna del Tour de France, da Arras a Reims, ha avuto uno spettatore d'eccezione. A seguire gli ultimi 65 km, infatti, anche il presidente francese François Hollande. La tappa era infatti dedicata alla memoria dei soldati caduti nella Prima guerra mondiale. Hollande, in visita alla "Caverne du Dragon" (rifugio per i soldati che parteciparono alla battaglia dello Chemin des dames), segue gli ultimi chilometri della sesta tappa a bordo dell'auto del direttore del Tour, Christian Prudhomme.

L’ordine d’arrivo della sesta tappa del Tour:
1.  Andre Greipel (Germany / Lotto)                      4:11:39"
2.  Alexander Kristoff (Norway / Katusha)                ST       
3.  Samuel Dumoulin (France / AG2R)                               
4.  Mark Renshaw (Australia / Omega Pharma - Quick-Step)
5.  Peter Sagan (Slovakia / Cannondale)                           
6.  Romain Feillu (France / Bretagne)                             
7.  Tom Veelers (Netherlands / Giant)                             
8.  Bryan Coquard (France / Europcar)                             
9.  Sep Vanmarcke (Belgium / Belkin)                              
10. Sylvain Chavanel (France / IAM Cycling).

La classifica generale del Tour:
1.  Vincenzo Nibali (Italy / Astana) 24:38:25"
2.  Jakob Fuglsang (Denmark / Astana)                       +2"       
3.  Peter Sagan (Slovakia / Cannondale)                     +44"      
4.  Michal Kwiatkowski (Poland / Omega Pharma - Quick-Step) +50"      
5.  Fabian Cancellara (Switzerland / Trek)                  +1:17"    
6.  Jurgen Van den Broeck (Belgium / Lotto)                 +1:45"    
7.  Tony Gallopin (France / Lotto)                                    
8.  Richie Porte (Australia / Team Sky)                     +1:54"    
9.  Andrew Talansky (U.S. / Garmin)                         +2:05"    
10. Alejandro Valverde (Spain / Movistar)                   +2:11"

Tutti i siti Sky