Caricamento in corso...
14 luglio 2014

Nibali mette le mani sul Tour: tappa e maglia. Contador ko

print-icon
nib

Nibali ha riconquistato la maglia gialla dopo aver vinto sul traguardo di Les Planches des Belles Filles (Foto Getty)

Lo Squalo arriva in solitario sul traguardo di Les Planches des Belles Filles portandosi di nuovo in vetta alla Generale. Dopo Froome costretto al ritiro, per una caduta che gli ha procurato una frattura alla tibia, anche lo spagnolo

Vincenzo Nibali mette le mani sul Tour conquistando maglia e tappa. Questa doveva essere la prima vera tappa di montagna di questo Tour. Quella che doveva dare le prime risposte. 161 km di salite da Mulhouse a Les Planches des Belles Filles. E le risposte sono arrivate eccome. Sono bastati meno di 100 km per mettere definitivamente fuori dai giochi Alberto Contador e consegnare le chiavi del Tour ancora una volta nelle mani di Vincenzo Nibali. Lo squalo in un colpo solo vince la sua seconda tappa, riconquista la maglia gialla, persa ieri a favore di Gallopin, e perde il più grande rivale alla vittoria finale.

Capolavoro Nibali - A 2,5 km dall’arrivo Nibali ha completato il capolavoro scattando e lasciando tutto il gruppo dei migliori sul posto. Con una progressione meravigliosa poi lo Squalo è andato a riprendere Purito Rodriguez a 1,2 km dal traguardo. A 800 metri dalla fine il capitano dell’Astana ha lasciato sul posto anche Rodriguez andandosi a prendere il suo secondo successo in questa edizione del Tour. Il siciliano dell'Astana ha preceduto all'arrivo di 15" il francese Thibaut Pinot (FDJ.Fr) e di 20" lo spagnolo Alejandro Valverde (Movistar). Poi altri due francesi, Peraud e Bardet e l'americano Van Garderen, tutti a 22", settimo posto per l'australiano Richie Porte a 25".

Lo Squalo di nuovo in giallo - Sul traguardo di Les Planches des Belles Filles Nibali ha ritrovato anche la maglia gialla. Galoppin è infatti arrivato a 4'46'' dal siciliano. La classifica generela vede ora Nibali in maglia gialla. Richie Porte del Team Sky, secondo a 2’23’’, e Alejandro Valverde terzo a 2’47’’. Il Tour è sempre più di Nibali.

Fuori il Pistolero
- Alberto Contador si ritira dal Tour. A 80 km dall'arrivo il campione spagnolo ha detto addio alla gara. Ha chiamato l'ammiraglia e uno dei compagni di squadra, poi il campione spagnolo s'è fermato.

Caduto durante la decima tappa del Tour de France a circa 95 km dall'arrivo Contador è rimasto a lungo fermo a bordo strada per farsi medicare. Lo spagnolo, grande favorito per la vittoria finale, poi ha ripreso la corsa, con un ritardo di nove minuti dalla testa della corsa e a 4 dalla maglia gialla. Ha provato a tornare in gara ma non ce l'ha fatta. Contador avrebbe riportato una frattura alla tibia che potrebbe non solo compromettere la sua presenza alla Vuelta, ma soprattutto constringerlo ad un intervento chirurgo. Dopo Chris Froome il Tour perde un altro grande protagonista.

Tutti i siti Sky