Caricamento in corso...
22 luglio 2014

Tour, fuga e vittoria in discesa per Rogers. Nibali perfetto

print-icon
tou

L'inchino di Rogers sul traguardo della 16esima tappa. L'esperto australiano aveva trionfato due volte al Giro d'Italia: a Savona e sullo Zoncolan! (Getty)

RIVIVI LA DIRETTA! Dopo i due successi al Giro l’australiano della Tinkoff conquista il primo tappone pirenaico. Per lui arrivo solitario dopo un’azione a 21. Nibali resiste a Pinot e Valverde e resta in giallo. Male Bardet e Van Garderen

Un altro giorno di gloria per Michael Rogers. Un giorno in meno, verso i Campi Elisi, per Vincenzo Nibali. La 16esima tappa del Tour de France, ben 237,5 km tra Carcassonne e Bagneres de Luchon, premia i fuggitivi e la forza dell’esperto australiano della Tinkoff, già vincitore di due tappe al Giro. Anche oggi il trionfo è tutto per lui, con un arrivo solitario dopo l'ascesa al durissimo Port de Balés e un attacco, in discesa, a 5 km dall'arrivo.

Perfetto e autorevole, Nibali mantiene la maglia gialla e stacca il terzo e il quinto provvisori del mattino. Bardet e Van Garderen vanno in crisi e perdono all'arrivo - rispettivamente - 1'50" e 3'36" da Nibali, Valverde e Pinot (che sale così sul podio virtuale). La nuova classifica generale recita così:
1. NIBALI Vincenzo    ASTANA PRO TEAM
2. VALVERDE Alejandro    MOVISTAR TEAM + 04' 37''
3. PINOT Thibaut    FDJ.FR    + 05' 06''
4. PÉRAUD Jean-Christophe    AG2R LA MONDIALE    + 06' 08''
5. BARDET Romain    AG2R LA MONDIALE    + 06' 40''

La cronaca: fuga a 21 - Erano sei i gpm in programma: giornata ideale per una fuga. A cogliere il pedale al balzo sono in 21, che se ne vanno dopo 45 km. Il gruppo lascia fare e il vantaggio arriva oltre i 12 minuti. Tutto si decide, come da copione, sull’ultima salita. Davanti se ne vanno in quattro: Voeckler, Gautier, Serpa e Rogers. In vista della vetta, Gautier si stacca e su di lui arriva Kiryienka: i due scollinano con 21” sul terzetto di testa e si buttano nella difficile discesa.

Forcing Movistar: Bardet cede - Dietro, è la Movistar a fare un’andatura indiavolata per favorire Valverde. Un ritmo che fa male e vede staccarsi in sequenza molti dei “big”: Mollema, Van Garderen e infine Romain Bardet, terzo nella generale al mattino. Così scatta Pinot, partito 4°, e Nibali lo segue con facilità. Insieme a loro gli ottimi Valverde e Peraud, tutti gli altri si staccano.

La discesa - Kiryenka e Gautier raggiungono i tre di testa e così c'è un quintetto al comando. Proprio Gautier prova l'allungo ai meno 6 dall'arrivo ed è l'occasione perfetta per Rogers, che lo raggiunge e stacca. Non lo riprenderanno più, proprio come era successo al Giro, a Savona. Secondo è così Voeckler, davanti a Kiryienka, Serpa e Gautier. Nell'ultimo chilometro piomba sui primi anche Van Avermaet, dopo una discesa super. Ma basta solo per il 6° posto di giornata. Nel gruppo maglia gialla, è Valverde che prova a staccare Pinot, con Nibali che non lascia mai la ruota del murciano. Alla fine arrivano tutti insieme, compreso Peraud.

Ordine d'arrivo della 16a tappa, Carcassonne-Bagneres de Luchon (237,5 km):
1. ROGERS Michael    TINKOFF-SAXO    06h 07' 10''
2. VOECKLER Thomas    TEAM EUROPCAR + 00' 09''
3. KIRYIENKA Vasili    TEAM SKY    + 00' 09''
4. SERPA José    LAMPRE - MERIDA    + 00' 09''
5. GAUTIER Cyril    TEAM EUROPCAR    + 00' 09''
...
17. PINOT Thibaut    FDJ.FR    + 08' 32''
18. VALVERDE BELMONTE Alejandro    MOVISTAR TEAM    + 08' 32''
19. PÉRAUD Jean-Christophe    AG2R LA MONDIALE    + 08' 32''
20. NIBALI Vincenzo    ASTANA PRO TEAM    + 08' 32''
...
30. BARDET Romain    AG2R LA MONDIALE    + 10' 22''
...
37. VAN GARDEREN Tejay    BMC RACING TEAM    + 12' 08''

RIVIVI LA DIRETTA SUL TUO SMARTPHONE

Tutti i siti Sky