Caricamento in corso...
24 luglio 2014

TOUR DE FRANCE, TUTTI AI PIEDI DI NIBALI: TRIONFO A HAUTACAM

print-icon

RIVIVI LA DIRETTA . Il siciliano mette uno splendido quarto sigillo sulla Grande Boucle, conquista anche l’ultimo tappone pirenaico, la 18a frazione, e ha il Tour numero 101 virtualmente in tasca. Prima di Parigi, solo pianura e (sabato) una crono di 54 km

di Stefano Rizzato

Una scalata nella storia. Quella del ciclismo moderno. Quella del ciclismo – di sempre – italiano. Vincenzo Nibali, 29 anni, messinese, si mette il Tour de France numero 101 virtualmente in tasca. E lo fa con il quarto successo di una Grande Boucle eccezionale, in cui ha vinto in pianura (a Sheffield), sui Vosgi (a Planche des Belles Filles), sulle Alpi (a Chamrousse) e, oggi, a Hautacam. Pirenei. Per Nibali 7' di vantaggio su tutti gli avversari. E le salite sono finite.

Senza paura - Il punto esclamativo è arrivato nella 18esima tappa, quella con il Tourmalet nel mezzo e con una salita di 13,6 km al 7,8% di pendenza media nel finale. Nibali se n’è andato quando mancavano persino 11 km, con coraggio insolito per il ciclismo di oggi, seguendo un primo attacco di Horner e andando a riprendere l’ultimo dei fuggitivi rimasto in testa, Mikel Nieve del Team Sky. Ci ha messo 3 km e l’ha passato in un soffio, con stile e classe, dopo essersi liberato con facilità di Horner. L'hanno rivisto all'arrivo.

La corsa degli altri - Il primo a reagire nella salita finale è stato Majka, la maglia a pois e vincitore di ieri, ma anche il polacco ha dovuto inchinarsi a Nibali, dopo essersi portato a 49" dalla maglia gialla. Nel finale c'è stato anche l'attacco di Pinot, Van Garderen e Peraud. Proprio Pinot è riuscito a staccare e scavalcare Valverde in classifica generale: il francese è splendido secondo dietro a Nibali. Ma la battaglia per le due piazze di rincalzo del podio è ancora aperta.

Ordine d'arrivo della 18a tappa, Pau-Hautacam, 145,5 km
1. NIBALI Vincenzo    ASTANA PRO TEAM 04h 04' 17''
2. PINOT Thibaut    FDJ.FR    + 01' 10''
3. MAJKA Rafal    TINKOFF-SAXO    + 01' 12''
4. PÉRAUD Jean-Christophe    AG2R LA MONDIALE    + 01' 15''
5. VAN GARDEREN Tejay    BMC RACING TEAM    + 01' 15''
6. BARDET Romain    AG2R LA MONDIALE    + 01' 53''
7. MOLLEMA Bauke    BELKIN PRO CYCLING    + 01' 57''
8. KONIG Leopold    TEAM NETAPP-ENDURA    + 01' 57''
9. ZUBELDIA AGIRRE Haimar    TREK FACTORY RACING    + 01' 59''
10. VALVERDE BELMONTE Alejandro MOVISTAR TEAM    + 01' 59''

Classifica generale dopo 18 tappe
1. NIBALI Vincenzo    ASTANA PRO TEAM    80h 45' 45''
2. PINOT Thibaut    FDJ.FR    + 07' 10''
3. PÉRAUD Jean-Christophe    AG2R LA MONDIALE    + 07' 23''
4. VALVERDE BELMONTE Alejandro    MOVISTAR TEAM    + 07' 25''
5. BARDET Romain    AG2R LA MONDIALE    + 09' 27''
6. VAN GARDEREN Tejay    BMC RACING TEAM    + 11' 34''

Ora solo pianura e cronometro - Per rendere ufficiale il trionfo di Nibali al Tour, certo, bisognerà attendere domenica e l’arrivo sugli Champs Elysees. Ma sulla strada tra il siciliano e il suo storico trionfo ci sono ora solo una frazione di pianura – venerdì, 19esima tappa – e una cronometro di 54 km – 20esima tappa – e infine la passerella finale parigina.

RIVIVI LA DIRETTA SUL TUO SMARTPHONE

Tutti i siti Sky