Caricamento in corso...
30 agosto 2014

Vuelta, ottava tappa: Bouhanni più forte del vento

print-icon
bou

Bouhanni mette la sua ruota davanti a tutti (Getty)

L'ottava frazione Baeza-Albacete era considerata la classica tappa per velocisti. Alla fine è stato così. Il francese allo sprint ha superato Matthews ma, a pochi chilometri dalla fine, era rimasto lontano dal gruppo di testa in un "ventaglio"

Nacer Bouhanni della Français de Jeux ha vinto allo sprint l’ottava tappa della Vuelta (da Baeza ad Albacete di 207 chilometri) allo sprint davanti a Michael Matthews, Peter Sagan e John Degenkolb. La frazione era considerata una tappa per velocisti. Nessuna salita, finale pianeggiante, sembrava una classica tappa da giocarsi allo sprint. Alla fine è stato così ma il vento, nel finale, ha regalato qualche sorpresa anche tra gli uomini di classifica. Nairo Quintana secondo in graduatoria dietro al compagno di squadra Valverde, è rimasto inizialmente nel secondo gruppetto posizionato “a ventaglio” per proteggersi dal vento (il distacco ad un certo punto aveva superato anche i 20 secondi). Con lui anche Degenkolb, vincitore di due tappe allo sprint e il vincitore Bouhanni. Alberto Contador terzo in classifica generale ha messo davanti a tirare Tosatto e Bennati per cercare di guadagnare qualche secondo. Alla fine però, il secondo gruppetto è riuscito a riavvicinarsi (grazie alla Giant che ha ricucito lo strappo). Bouhanni ha lanciato uno sprint lunghissimo e, con uno scatto bruciante, nonostante il grande sforzo fatto per rientrare nel gruppo di testa, è riuscito a mettere la bici davanti. Nel tentativo di battere tutti, però, ha avuto uno sbandamento ingenuo su Matthews che lo seguiva.

Tutti i siti Sky