Caricamento in corso...
05 ottobre 2014

Lombardia, Martin sorprende tutti sul Sentierone

print-icon
dan

Daniel Martin si aggiudica per distacco l'edizione 108 della corsa delle "foglie morte"

Si chiude la stagione dei pedali con l'edizione n° 108 della Classica d'autunno, 254 km da Como a Bergamo. L'irlandese della Garmin coglie l'attimo e beffa con coraggio i primi a 1 km dal traguardo

Si chiude la stagione dei pedali con l'edizione n° 108 della Classica, 254 km da Como a Bergamo. Un percorso inedito, con oltre 3000 metri di dislivello e asperità per tutti i gusti: dalla Madonna del Ghisallo al Colle dei Pasta al Colle Gallo, dal Ganda, Bracca, Berbenno sino al pavé di Bergamo Alta, con discesa e arrivo sul Sentierone, in piazza Matteotti. L'irlandese Daniel Martin della Garmin coglie l'attimo e beffa con coraggio i primi a 1 km dal traguardo: scatta in discesa verso il Sentierone e vince per distacco. Alle sue spalle Alejandro Valverde e Rui Costa, l'azzurro Fabio Aru si piazza al nono posto. Martin succede nell'albo allo spagnolo Joaquin  Rodriguez (Katusha) oggi giunto solamente ottavo.

Addio sogni di gloria anche per il campione del mondo Micha Kwiatkowski, comunque, che a circa 10 km dal traguardo viene preso da crampi e praticamente si arrende, procedendo a passo d'uomo.

Giro di Lombardia, ordine d'arrivo:
1.  Daniel Martin (Ireland / Garmin) 6:25:33"
2.  Alejandro Valverde (Spain / Movistar)  +1"
3.  Rui Costa (Portugal / Lampre)     
4.  Tim Wellens (Belgium / Lotto)                   
5.  Samuel Sanchez (Spain / BMC Racing)             
6.  Michael Albasini (Switzerland / Orica)          
7.  Philippe Gilbert (Belgium / BMC Racing)         
8.  Joaquim Rodriguez (Spain / Katusha)             
9.  Fabio Aru (Italy / Astana)                      
10. Rinaldo Nocentini (Italy / AG2R) +14".

Tutti i siti Sky