Caricamento in corso...
04 dicembre 2014

Doping, l'Uci starebbe per revocare la licenza all'Astana

print-icon
ast

L'Uci starebbe pensando di revocare la licenza World Tour all'Astana (Getty)

Alla base ci sarebbe la positività dei fratelli Iglinskiy e di 4 ciclisti del Farm Team. In caso di revoca i Kazaki, che hanno già annunciato l'eventuale ricorso al Tas, non potrebbero partecipare alle gare del World Tour, Tour de France compreso

La notizia scuote il mondo del ciclismo. La commissione licenze dell’Uci starebbe pensando a qualcosa di clamoroso: revocare la licenza World Tour all’Astana. La commissione, che è un organismo autonomo formato da avvocati e giuristi, valuta la correttezza delle formazioni del ciclismo mondiale appartenenti alle categorie World Tour e Professional e assegna la licenza che conferisce alle squadre più importanti il diritto-dovere di partecipare alle corse più importanti del calendario, come i Grandi Giri o le grandi classiche.

Doping nel mirino - Alla base di tutto ci sarebbe la doppia positività dei fratelli kazaki Valentin e Maxim Iglinskiy, entrambi per Epo (eritropoietina) e gli altri quattro dei ciclisti del Farm team. Dopo la doppia positività infatti l’Uci aveva chiesto alla Commissione Licenze di “sottoporre a completa revisione il management, sportivo ed ecominco della squadra e le misure antidoping al suo interno”.

Nibali potrebbe saltare il Tour - Va specificato che in tutto questo Vincenzo Nibali non c’entra nulla. Ma una eventuale revoca della licenza non permetterebbe allo squalo, sotto contratto con il team kazako fino al 2016, di partecipare, se non per invito specifico dell’organizzazione, a tutte le gare del World Tour, Tour de France compreso. La situazione è in continua evoluzione. In caso di revoca della licenza al team diretto da Vinokourov, già squalificato per una positività al doping alla Grande Boucle 2007, tutti i corridori sarebbero liberi di cercarsi un’altra squadra. L’Astana, in caso di revoca della licenza, ha già annunciato ricorso al Tas.

Tutti i siti Sky