Caricamento in corso...
22 aprile 2015

La Freccia Vallone è ancora di Valverde, male gli italiani

print-icon
val

Alejandro Valverde ha fatto suo per la terza volta in carriera la Freccia Vallone

Il ciclista della Movistar bissa il successo del 2014 facendo sua anche l'edizione numero 79 di questa classica belga. Lo spagnolo, al terzo successo personale, ha beffato sul Muro de Huy Alaphilippe e Albasini. Nocentini dodicesimo

Dopo tre successi spagnoli, la Freccia Vallone parla ancora spagnolo. A dominare è ancora una volta Valverde. L'edizione numero 79 della classica delle Ardenne della Vallonia va proprio al ciclista della Movistar che, dopo il trionfo del 2006, bissa così il successo del 2014.
Come al solito è stato il Muro de Huy, scalato tre volte, a decidere la corsa. Ma è stata l'ultima scalata quella cruciale, con Valverde e Scarponi a tirare il gruppo. Alla fine con uno scatto irresistibile dei suoi l'uomo di punta della Movistar non ha lasciato scampo al francese Alaphilippe e allo svizzero Albasini, secondo e terzo al traguardo. Per Valverde è il terzo successo in questa corsa, raggiunge così Kint, Merckx, Argentin e Rebellin come numero di vittorie alla Freccia Vallone.
Male gli italiani, con Nocentini prima della pattuglia azzurra dodicesimo. Ha provato a fare la voce grossa anche Vincenzo Nibali, ma lo scatto dell'ultimo vincitore del Tour de France è stato subito rintuzzato dal gruppo. Così come quelli di Caruso e Wellens poco dopo.
E' stata una Freccia Vallone caratterizzata dalle cadute. A meno di 10 km dal traguardo è finito a terra anche Chris Froome: il ciclista del Team Sky se l'è cavata con un pantaloncino strappata e una brutta escorazione sul gluteo.

Tutti i siti Sky