Caricamento in corso...
29 aprile 2015

Romandia, Albasini allo sprint acchiappa tappa e maglia

print-icon
rom

Lo sprint del padrone di casa Michael Albasini nella seconda tappa del Romandia

Dopo la seconda tappa da Apples a Saint Imier (168,1 km) la maglia gialla di leader va allo svizzero, autore "in casa" di una volata da dominatore. Jesper Hansen buttato a terra dalla sportellata dell'auto dei medici

Seconda tappa del Giro di Romandia da Apples a Saint Imier (168,1 km), la maglia gialla cambia proprietario: volata di gruppo nel finale, Michael Albasini della Orica-Greeedge batte tutti con uno sprint da dominatore. Per lui tappa e casacca da leader della classifica (gliela deve cedere Geraint Thomas). Sul traguardo, Albasini ha preceduto il colombiano Jarlinson Pantano e il francese Julian Alaphilippe. Grazie ai 10' secondi di abbuono, lo svizzero precede ora in classifica il compagno di squadra italiano Ivan Santaromita, oggi ottavo, e il britannico Chris Froome, vincitore delle ultime due edizioni, appaiati al secondo posto.

Ordine d'arrivo della tappa: 1. Michael Albasini (Svizzera/Orica) in 4:21:43"; 2. Jarlinson Pantano (Colombia/ IAM Cycling) ST; 3. Julian Alaphilippe (Francia/Etixx-Quick-Step); 4. Nathan Haas (Australia/Cannondale); 5. Rui Costa (Portogallo/Lampre); 6. Damiano Caruso (Italia/BMC Racing); 7.  Ilnur Zakarin (Russia/Katusha); 8.  Ivan Santaromita (Italia/Orica); 9. Jan Bakelants (Belgio/AG2R); 10. Ramunas Navardauskas (Lituania/Cannondale)

Il medico abbatte Hansen - Nella seconda tappa Jesper Hansen è stato coinvolto in un incidente davvero singolare. Il danese della Tinkoff Saxo, appena risalito in bici dopo una caduta, è stata buttato nuovamente giù da una sportellata della macchina dei medici, che si era fermata per prestare soccorso. Hansen, dopo un iniziale dolore al braccio, è risalito sulla bici ed è ripartito per la seconda volta.

 




 

Tutti i siti Sky