Caricamento in corso...
14 maggio 2015

Cadute al Giro, Colli ko. Nessuna frattura per Contador

print-icon

Brutto incidente (causato da un fotografo) a pochi metri dall'arrivo della sesta tappa, vinta dal tedesco Greipel. Coinvolto anche lo spagnolo, che resta in rosa ma si fa male ad una spalla: deciderà in giornata se correre la 7.a tappa

"Dopo la caduta, Contador è stato sottoposto a impacchi di ghiaccio su ginocchia e spalla. Esiste la possibilità che non parta nella settima tappa, si deciderà dopo gli esami". Lo ha detto Stefano Feltrin, general manager Tinkoff, dopo la caduta dello spagnolo, avvenuta a circa 300 metri dalla fine della sesta tappa del Giro.
L'esito dell'esame clinico ha poi escluso fratture, presentando solo "una leggera instabilità dell'articolazione sinistra rispetto alla controlaterale".
Sul podio, Contador era talmente dolorante alla spalla sinistra da non poter alzare il braccio per salutare il pubblico e indossare la maglia rosa, ma si riserverà di decidere in giornata se prendere parte alla settima tappa. 

La tappa va a Greipel - Si ripartiva da Alberto Contador in rosa per la sesta tappa, da Montecatini Terme a Castiglione della Pescaia, una frazione da sprinter in riva al Tirreno (183 km totalmente pianeggianti, ma spazzati da un vento fortissimo nel finale di gara). Allo sprint, in una volata di gruppo compatto e a tutta birra, la spunta possente il tedesco Andre Greipel. Contador resta in possesso, ancora per oggi, della maglia da leader della corsa, con 2" su Fabio Aru e 20" su Richie Porte. Anche se viene coinvolto in una caduta di massa a pochi metri dal traguardo. Il corridore della Lotto Soudal ha preceduto sul traguardo Matteo Pelucchi (Iam cycling), secondo; Sasha Modolo (Lampre-Merida), terzo; Manuel Belletti (Southeast), quarto; Giacomo Nizzolo (Trek factory racing), quinto. Solo sesto, invece, Alessandro Petacchi (Southeast). Daniele Colli, coinvolto anche lui nella paurosa maxi-caduta a pochi metri dall'arrivo, è stato trasportato in ospedale, ma ha poi rassicurato tutti via Twitter.



Anche Contador resta contuso -
Coinvolto come detto nella caduta finale, causata da uno spettatore che si era sporto troppo per fare una fotografia, Alberto Contador si è presentato alle premiazioni visibilmente dolorante al braccio e alla spalla destra, tanto che non ha indossato la maglia rosa, appoggiandola solamente sopra la maglia della sua squadra. "E' caduto, ma si è rimesso subito in sella ed è buon segno - ha spiegato il compagno di squadra Matteo Tosatto che festeggia il suo quarantaduesimo compleanno -, è chiaro che però cadere non è mai bello". Il ciclista spagnolo subito dopo la premiazione è tornato immediatamente in albergo insieme al suo staff.

Sky
Caricamento in corso...

PAGINA NON DISPONIBILE

La pagina richiesta non è stata trovata
Potresti aver digitato un indirizzo errato o quello di una pagina rimossa
o spostata ad un nuovo indirizzo. Oppure torna alla Home



Tutti i siti Sky