Caricamento in corso...
10 luglio 2015

Tour, Cavendish domina lo sprint. Martin operato: tutto ok

print-icon
mar

Mark Cavendish ha battuto tutti allo sprint nella settima tappa

Chris Froome (Team Sky) non ha indossato la maglia gialla nella settima tappa da Livarot a Fougeres (190,5 km) in segno di rispetto per il ciclista tedesco ritirato. Che è stato operato con successo ad Amburgo

Ancora in terra di Normandia la settima tappa del Tour de France, da Livarot a Fougeres (190,5 km). E ancora uno sprint finale, questa volta dominato da Mark Cavendish davanti a Andre Greipel, Peter Sagan, John Degenkolb e Alexander Kristoff. Per l'esplosivo velocista britannico della Etixx-Quick Step si tratta della ventiseiesima vittoria in carriera (la prima a questa edizione del Tour). Chris Froome (Team Sky) è la maglia gialla, precede Sagan di 11" e lo statunitense Tejay Van Garderen (Bmc) di 13". Sabato ottava frazione da Rennes a Mur de Bretagne di 181,5 km.

Froome: non indosso la maglia gialla - Chris Froome non ha indossato la maglia gialla, nel corso della tappa, in segno di rispetto per il ciclista tedesco Tony Martin, vera maglia gialla della corsa, costretto giovedì sera al ritiro dopo essersi fratturato una clavicola a causa di una brutta caduta, nella quale è stato coinvolto pure Vincenzo Nibali. Froome, in quanto secondo in classifica, per effetto del ritiro di Martin è diventato il nuovo leader della corsa. La decisione di non indossare la maglia del collega sfortunato l'ha comunicata lo stesso capitano del Team Sky via Twitter, con un messaggio nel quale augura anche a Martin di riprendersi presto.

Tony Martin operato: tutto ok - Intanto Martin è stato operato con successo alla spalla all'ospedale Bg di Amburgo, dove era stato trasferito da Le Havre nel corso della notte. "L'intervento è andato bene, l'atleta dovrà ora stare a riposo per due settimane prima di riprendere gli allenamenti" ha reso noto la Etixx-Quick Step, la squadra per cui corre il tedesco. "Vorrei ringraziare tutte le persone che hanno contribuito al mio trasporto in ospedale e il personale medico di Amburgo" ha detto Martin, "sono stati tutti eccezionali e mi hanno permesso di essere sottoposto all'intervento chirurgico in brevissimo tempo. In questi casi il tempo è un fattore importante e non avremmo potuto fare meglio".

"Ora mi guardo il Tour in tv" - "Sarà strano, ma questa è la vita e il ciclismo. Devo cercare di vedere il bicchiere mezzo pieno e mantenere i bei ricordi": così dal suo letto d'ospedale ad Amburgo commenta la sua incredibile avventura Tony Martin. "Ho fatto una grande prima parte del Tour, con una grande squadra intorno a me. Ho vinto una tappa e indossato la maglia gialla per la prima volta nella mia carriera. Un sogno si è avverato nel corso di questo Tour e ora sto già pensando di tornarci un giorno e vivere le grandi emozioni di questa gara". Per adesso non resta che fare gli auguri di "buona fortuna ai suoi compagni di squadra della Etixx-QuickStep e a tutti gli altri corridori" e seguire le restanti tappe del Tour in tv, in attesa di tornare sulla bici fra due settimane.

Tutti i siti Sky