Caricamento in corso...
17 luglio 2015

Morte Ballerini, a Pistoia assolti tutti gli imputati

print-icon
par

Tutti assolti al processo per la morte di Franco Ballerini. Qui in una foto del 1998 durante la Parigi-Roubaix (Foto Getty)

"Perché il fatto non sussiste" è la motivazione del gup al processo per la morte del ct della Nazionale azzurra di ciclismo . Fu vittima di un incidente al Rally di Larciano nel febbraio 2010

Il gup del tribunale di Pistoia, Alessandro Buzzegoli, ha assolto, "perché il fatto non sussiste", tutti gli otto imputati del processo, con rito abbreviato, per la morte di Franco Ballerini, campione italiano e ct della Nazionale azzurra di ciclismo, vittima di un incidente al Rally di Larciano (Pistoia) il 7 febbraio 2010.

Gli imputati - Erano il presidente dell'Aci Angelo Sticchi Damiani, 68 anni, l'organizzatore del rally, Riccardo Heinen, 67 anni, di Montecatini, e gli altri membri del consiglio Aci Csai che parteciparono alla riunione durante la quale fu introdotta l'obbligatorietà del collare Hans: Mario Colelli, 76 anni, di Brindisi, Innocenzo De Sanctis, 75 anni, di Rieti, Raffaele Giammaria, 37 anni, di Civitavecchia, Bruno Longoni, 78 anni, di Carate Brianza, Oronzo Pezzola, 60 anni, di Fasano, Adriano Baso, 64 anni, di Verona. Le motivazioni della sentenza verranno depositate tra 45 giorni.

Tutti i siti Sky