Caricamento in corso...
24 luglio 2015

Nibali, che numero! Vince in solitaria. Froome resiste

print-icon
nib

Nibali arriva in solitaria al traguardo della 19.a tappa (Getty)

Nella 19.a tappa del Tour de France da Saint Jean de Maurienne a La Toussuire (138 km) il campione italiano dell'Astana va in fuga a circa 50 dalla fine, stacca Quintana e arriva tutto solo al traguardo. Ora è quarto in classifica generale



Vincenzo Nibali piazza un numero da campione e si aggiudica la 19.a tappa del Tour de France da Saint Jean de Maurienne a La Toussouire-Les Sybelles. Il campione italiano dell'Astana ha concluso in solitaria una fuga durata oltre 50 chilometri.
"E' stata una grande sofferenza, ma questa era una tappa importante. Questa vittoria la dedico alla mia famiglia e ai tanti tifosi che mi sono stati vicini dopo una prima settimana nera. Ho sentito forte anche l'affetto dei francesi". L'entusiasmo di Vincenzo Nibali dopo la vittoria a La Toussuire è contagioso. "Sulla Croix de Fer volevamo rendere la corsa dura - ha rivelato Nibali -, la squadra ha fatto il ritmo e devo ringraziare tutti. L'obiettivo era cercare una fuga ma l'andatura era alta e non c'era tanto spazio". "Domani c'è l'Alpe d'Huez, speriamo di uscirne bene - ha concluso -, per la classifica è più dura".


Per quanto riguarda la maglia gialla, la gara si è accesa a 5 chilometri dal termine con un altro, l'ennesimo, allungo di Chris Froome che ha staccato Contador per andare alla caccia di Quintana, unico inseguitore di Nibali.  
Il campione del Team Sky è apparso per la prima volta in leggera difficoltà in questa edizione della Grande Boucle. Il britannico comunque conserva la maglia gialla con un buon margine su Quintana.
Bel balzo in avanti per Nibali che ora è quarto in classifica generale. Nella 20.a tappa resa dei conti sull'Alpe d'Huez.


"E' stata una grande sofferenza, ma questa era una tappa importante. Questa vittoria la dedico alla mia famiglia e ai tanti tifosi che mi sono stati vicini dopo una prima settimana nera. Ho sentito forte anche l'affetto dei francesi". Così Vincenzo Nibali dopo la vittoria A La Toussuire. "Sulla Croix de Fer volevamo rendere la corsa dura - ha affermato Nibali -, la squadra ha fatto il ritmo e devo ringraziare tutti. L'obiettivo era cercare una fuga ma l'andatura era alta e non c'era tanto spazio". "Domani c'è l'Alpe d'Huez, speriamo di uscirne bene - ha concluso -, per la classifica è più dura".

Tutti i siti Sky