Caricamento in corso...
12 settembre 2015

Dumoulin crolla, impresa storica di Aru: la Vuelta è sua

print-icon
fab

Fabio Aru taglia il traguardo della 20esima tappa: la Vuelta è sua (Getty)

Stravolta la classifica generale nella penultima tappa: il sardo cercava una prova super per recuperare 6’’ di ritardo dalla maglia rossa olandese, che chiude a oltre 3 minuti da Fabio. Plaza, spagnolo della Lampre, vince la frazione da San Lorenzo de El Escorial-Cercedilla (175,8 km). Oggi l'arrivo a Madrid

L'italiano Fabio Aru (Astana) ha vinto la 70.a Vuelta di Spagna. Stravolta la classifica dopo la 20esima e penultima tappa del giro spagnolo. Tutta l'attenzione della San Lorenzo de El Escorial a Cercedilla, frazione di 178 Km, era sulla sfida tra Tom Domoulin (Team Giant-Alpeci), fino alla vigilia maglia rossa, e lo stesso Aru, che invece doveva recuperare 6''dall'olandese. La tappa ha visto il crollo progressivo del corridore di Maastricht, che ha archiviato la sua prova con un ritardo netto dal sardo: 3'46''. L'impresa di Aru si è concretizzata sull'ultima salita, quando ha staccato Domoulin ed è andato a prendersi il suo primo storico successo nella Vuelta. Gli attacchi dell'Astana, trascinata da un ottimo Mikel Landa, sono stati perfetti. Oggi la passerella a Madrid.

Primo al traguardo
- E' stato Ruben Plaza Molina (Lampre-Merida), 35enne spagnolo, a vincere la penultima frazione. Plaza ha corso in fuga solitaria per oltre 100 Km. La Lampre centra così il secondo successo di questa edizione.Tappa stupenda e molto intensa (ultima di alta montagna), sia per i 4 gran premi della montagna di prima categoria sia per l'incertezza che ha caratterizzato la classifica generale fino agli ultimi km.

Il podio definitivo - Fabio Aru (Astana) Maglia Rossa, 2° Purito Rodriguez (Katusha) a 1'17" e 3° Rafal Majka (Tinkoff-Saxo) a 1'29". Il tonfo di Domoulin si traduce nel sesto posto finale.

L'ordine d'arrivo - 1.  Ruben Plaza (Spain / Lampre) 4:37:05"; 2.  Jose Goncalves (Portugal / Caja Rural) +1:07"; 3.  Alessandro De Marchi (Italy / BMC Racing)  +1:08"; 4.  Romain Sicard (France / Europcar)   +1:29"; 5.  Amael Moinard (France / BMC Racing) +1:30"; 6.  Carlos Verona (Spain / Etixx - Quick-Step); 7.  Sergio Henao (Colombia / Team Sky); 8.  Kenny Elissonde (France / FDJ) +1:35"; 9.  Matteo Montaguti (Italy / AG2R) +1:43"; 10. Moreno Moser (Italy / Cannondale) +2:40".

Tutti i siti Sky