Caricamento in corso...
23 settembre 2015

Straordinario Malori, è argento mondiale a cronometro. Oro a Kiryienka

print-icon

A Richmond l'azzurro è secondo nella prova iridata contro il tempo: si deve inchinare per soli 9 secondi al bielorusso del Team Sky. Bronzo al francese Coppel. Decimo Moser. Lontano dal podio il favoritissimo Tony Martin

Arriva la prima medaglia per l'Italia ai Mondiali di ciclismo. A Richmond Adriano Malori conquista un meraviglioso argento nella cronometro individuale. L'azzurro si è dovuto inchinare solo al bielorusso del Team Sky Vasili Kirienka. Bronzo al francese Coppel. Lontanissimo dal podio il grande favorito della vigilia: il tedesco Tony Martin che ha chiuso solo settimo. Decimo l'altro azzurro in gara: Moreno Moser.

Malori ha lottato fino alla fine con Kiryienka per quello che sarebbe stato un oro clamoroso. Ma il bielorusso del Team Sky alla fine l’ha spuntata chiudendo i 53km in 1’02’’29 precedendo di 9 secondi l’azzurro che regala così una medaglia iridata all’Italia che mancava dal 2008. Terzo posto per il francese Coppel, staccato di 27’’, che ha beffato per soli 2’’ lo spagnolo Castroviejo, quarto. Quinto l’olandese Dumoulin, solo settimo, con un ritardo di 1’17 da Kiryienka, il grande favorito Tony Martin. Buona la prova anche dell’altro azzurro in gara: Moreno Moser ha chiuso al decimo posto con un ritardo di 1’32’’ dal neocampione del mondo. Kiryienka era abbonato ai piazzamenti al Mondiale, nelle prove contro il tempo: si era piazzato al terzo posto Valkenburg (Olanda), nel 2012, era stato quarto a Firenze, nel 2013 e a Ponferrada (Spagna).

Tutti i siti Sky