Caricamento in corso...
14 marzo 2016

Tirreno Adriatico, Van Avermaet fulmina Sagan. Frattura per Scarponi

print-icon
Gre

Il belga ha vinto la sesta e penultima tappa, da Castel Raimondo (Macerata) a Cepagatti (Pescara). Battuto allo sprint il campione del mondo. Tolta così la maglia da leader a Stybar per 7". Il corridore dell'Astana cade a pochi km dal traguardo 

Il belga Greg Van Avermaet, in 4h34'14" (alla media di 45,946 km/h) ha vinto - battendo allo sprint il campione del mondo Peter Sagan - la sesta e penultima tappa, l'ultima in linea, della 51ma Tirreno-Adriatico di ciclismo, da Castel Raimondo (Macerata) a Cepagatti (Pescara), lunga 210 chilometri. Il corridore della Bmc ha così indossato la maglia azzurra di leader della corsa a tappe, sfilandola per soli 7" al ceco Zdenek Stybar. Ma la brutta notizia è che Michele Scarponi abbandona la Tirreno. Il corridore dell'Astana, infatti, è caduto a pochi chilometri dal traguardo riportando la frattura della clavicola sinistra. Lo rende noto lo stesso team.


Van Avermaet, di fatto, ha ipotecato la Corsa dei due mari, bruciando lo slovacco Sagan. Il campione del mondo su strada in carica è partito troppo presto, quando ancora mancavano ancora diversi metri al traguardo, è stato rimontato e superato poco prima dell'epilogo. Sagan adesso in classifica segue proprio Stybar di 1" e Van Avermaet di 8". Sul traguardo della cittadina abruzzese, alle spalle del duo Van Avermaet-Sagan, si è piazzato il polacco Michal Kwiatkowski, a 2", lo stesso Stybar a 4" e l'australiano Caleb Ewan, a 7", come lo spagnolo Valverde, l'italiano Modolo, il belga Roelandts, l'altro italiano Colbrelli e infine l'olandese Hofland.

Negli ultimi chilometri si è visto pure Vincenzo Nibali attaccare, ma il suo è stato un tentativo eccessivamente velleitario. Il tris alla 'Tirreno' - almeno quest'anno - è sfumato per il corridore dell'Astana, adesso a 34" in classifica generale. Dopo le polemiche legate all'annullamento del tappone appenninico di domenica, si è tornato a pedalare e a battagliare fra le strade che portano al mar Adriatico, sulle cui rive si concluderà martedì la corsa organizzata da Rcs sport-La Gazzetta dello Sport. A questo punto, però, è assai difficile che la classifica generale muti. E' infatti in programma una crono di 10.050 metri, sulle strade di San Benedetto del Tronto (Ascoli Piceno), dove Van Avermaet celebrerà il proprio trionfo.

Tutti i siti Sky