Caricamento in corso...
28 marzo 2016

Tragica Gand-Wevelgem, è morto il corridore belga Demoitié

print-icon

Non ce l'ha fatta il ciclista di 25 anni, travolto da una moto dopo una caduta all'altezza di Sainte-Marie-Cappel durante la corsa vinta da Sagan

Il ciclista belga Antoine Demoitié è morto nella notte in ospedale a Lille, in Francia, dove era ricoverato dopo essere stato investito da una moto in seguito a una caduta all'altezza di Sainte-Marie-Cappel, durante la classica belga Gand-Wevelgem.

Nato a Liegi il 16 ottobre del 1990, militava attualmente nel team belga Wanty-Groupe Gobert dopo tre anni passati con la Wallonie Bruxelles-Group Protect. Nel 2014 aveva vinto il Tour du Finiste're, settima prova della Coppa di Francia.

 

L'incidente -Demoitié era caduto insieme ad altri quattro corridori a Sainte-Marie-Cappel, durante il breve passaggio della corsa ciclistica in territorio francese, ed è stato investito. Inizialmente portato in ospedale a Ypres, nelle Fiandre occidentali, era stato poi rapidamente trasferito al reparto di terapia intensiva dell'ospedale universitario di Lille, in Francia, a causa della gravità delle sue condizioni. Come riferito dal portavoce della gendarmeria regionale Nord-Pas-de-Calais a France Presse, "è in corso un'inchiesta per capire la dinamica". La famiglia del ciclista ha deciso di donare gli organi, notizia ripresa anche dal compagno di squadra Gaetan: "Eroe fino in fondo, così ha salvato tre vite".

Tutti i siti Sky