Caricamento in corso...
17 aprile 2016

Colpo Gasparotto, l'Amstel è sua: vittoria con dedica a Demoitié

print-icon

Un fantastico bis. Dopo la vittoria dell'edizione 2012, il friulano della Wanty ha preceduto sul traguardo di Valkenburg il danese della Tinkoff Valgreen. Subito dopo la dedica al compagno di squadra morto dopo un brutto incidente alla Gand-Wevelgem. Brutto incidente e ritiro per Felline, è stato già operato

L’aveva già vinta nel 2012. Quest’anno, è arrivato un fantastico bis. Enrico Gasparotto ha trionfato nell’Amstel Gold Race, la classica olandese che ha dato il via al Trittico delle Ardenne. Dopo 248,7 chilometri, il ciclista della Wanty ha preceduto sul traguardo di Valkenburg il danese della Tinkoff Valgreen. Terzo posto per Sonny Colbrelli della Bardiani-Csf. Subito dopo aver tagliato il traguardo, l’azzurro ha voluto dedicare il successo al compagno di squadra Antoine Demoitié, morto domenica 27 marzo nel corso della Gand-Wevelgem. "Tutti sanno per chi è questo successo”, ha detto commosso dopo l’arrivo".


Al quarto posto Bryan Coquard della Direct Energie, seguito dall’australiano Michael Matthews (Orica), Alaphilippe della Etixx-Quick Step. Settimo posto per l’altro azzurro Diego Ulissi della Lampre, ottavo Giovanni Visconti della Movistar. Quarto Coquard, quinto Matthews, poi Alaphilippe, Ulissi, Visconti, Vliegen e Wellens. Per Gasparotto non otteneva un successo proprio dall’Amstel del 2012. Mercoledì è in programma la Freccia Vallone, domenica conclusione del trittico con la Liegi-Bastogne-Liegi.


Brutto incidente per Felline
- Nel corso della gara, brutto incidente per il piemontese della Trek-Segafredo Fabio Felline costretto al ritiro. Il piemontese è stato portato e operato all’ospedale di Maastricht. Dopo le dimissioni è stato richiamato in ospedale. Dovrà restare sotto osservazione dei medici.

Tutti i siti Sky