Caricamento in corso...
12 maggio 2016

Roccaraso, trionfa Wellens. Dumoulin stacca i big

print-icon
tim

Tim Wellens alza al cielo la sua bici. E' suo il primo arrivo in salita del Giro d'Italia

Con un'azione in solitaria, il belga della Lotto ha vinto la prima tappa con arrivo in salita del Giro. Lo scatto nel finale dell'olandese gli ha permesso di difendere la maglia rosa e staccare gli uomini di classifica. Nibali prima attacca, poi crolla nel finale

Doveva riservare sorprese con la prima lotta tra uomini di classifica. E così è stato. Il belga della Lotto Tim Wellens ha vinto in solitaria la prima tappa con arrivo in salita del Giro d’Italia (da Ponte a Roccaraso di 157 chilometri) con una grande azione dalla distanza. Dietro è stata battaglia tra i big. Primo ad accendere la bagarre Vincenzo Nibali a 2,5 chilometri dalla fine, a cui ha risposto bene la maglia rosa Tom Dumoulin, quarto all’arrivo. Con un’azione di prepotenza, l’olandese è riuscito a difendere il primato dall’attacco del corridore dell’Astana secondo al traguardo, Jakob Fuglsang e a guadagnare terreno nei confronti degli altri big.

Nibali perde 20'' nel finale - Primo degli italiani, a 2'' da Dumoulin Domenico Pozzovivo. Dopo l’attacco, Nibali ha ceduto una ventina di secondi alla maglia rosa. Subito dopo l’arrivo, il trionfatore della tappa ha esultato in modo speciale: alzando la sua bicicletta al cielo. Ma già prima di concludere la prova, quando mancavano 300 metri all'arrivo, ha iniziato a festeggiare inviando baci al pubblico con ampi gesti delle mani.

Dumoulin: "Ho visto Nibali in difficoltà" - La mia azione non era programmata ma ho visto Nibali in difficoltà e bisogna sentire il momento". La maglia rosa Tom Dumoulin racconta così il suo contrattacco che gli ha permesso di consolidare il primato nella classifica generale del Giro. "Ho visto che Nibali faceva fatica sul falsopiano per mantenere il vantaggio, ho capito che c'era la possibilità di partire e non appena è ricominciata la salita sono scattato. Sono rimasto sorpreso da me stesso, a questo punto posso lottare per la classifica generale: non mi aspettavo di essere così forte in salita. Se vedo una chance ci provo, poi bisogna avere le gambe ma oggi le avevo".
 

 

La classifica generale:

1. Tom Dumoulin (Netherlands/Giant) 24:22:15"
2. Jakob Fuglsang (Denmark/Astana) +26"
3. Ilnur Zakarin (Russia/Katusha) +28"
4. Bob Jungels (Luxembourg/Etixx - Quick-Step) +35"
5. Steven Kruijswijk (Netherlands/LottoNL) +38"
6. Alejandro Valverde (Spain/Movistar) +41"
7. Diego Ulissi (Italy/Lampre)
8. Esteban Chaves (Colombia/Orica) +44"
9. Vincenzo Nibali (Italy/Astana) +47"
10. Kanstantsin Siutsou (Belarus/Dimension Data) +49"

 

 

Tutti i siti Sky