Caricamento in corso...
22 maggio 2016

Giro, Kruijswijk a orologeria. Nibali perde ancora

print-icon
gir

L'olandese Steven Kruijswijk in maglia rosa

La maglia rosa consolida il suo primato dopo la cronoscalata di 10,8 km da Castelrotto all'Alpe di Siusi: secondo per pochi centesimi dietro al russo Foliforov. Squalo sfortunato: gli cade la catena della bici e ci rimette più di un minuto. Lunedì ultimo giorno di riposo, martedì 24 la 16ma tappa, Bressanone-Andalo (132 km)

Dopo il tappone dolomitico di sabato, corridori alle prese con la cronoscalata. Partenza da Castelrotto per giungere dopo 10,8 km all'Alpe di Siusi. Una salita lunga 9 km che iniziava dopo 1800 metri di falsopiano, pendenza media dell'8,3% con punte dell'11%, e finiva ai piedi dello Sciliar. A vincere in poco più di mezzora di salita è il russo della Gazprom Alexander Foliforov, secondo per pochi centesimi la maglia rosa, l'olandese Steven Kruijswijk. Che consolida così la sua leadership in vista dell'ultima settimana di Giro. Vincenzo Nibali, vittima della sfortuna, è rimasto attardato di oltre un minuto perché costretto a cambiare la bici per la caduta della catena nel bel mezzo dello sforzo. Chiude al 24° posto di giornata. E in generale scende dal secondo al terzo posto a 2'51" dal leader (secondo nella classifica generale ora è il colombiano Esteban Chaves a 2'12).


Alle spalle di Foliforov e Kruijswijk si è piazzato terzo lo spagnolo Alejandro Valverde (Movistar), staccato di 23", quarto un altro russo della Gazprom, Sergey Firsanov, a 30". Quinto e primo degli italiani Michele Scarponi (Astana) a 36". Sesto il colombiano Chaves,staccato di 40". 

 

Lunedì il Giro osserva il terzo e ultimo giorno di riposo prima di tuffarsi nella settimana decisiva. Si torna sui pedali martedì 24 con la 16ma tappa, da Bressanone ad Andalo di 132 chilometri.

Tutti i siti Sky