Caricamento in corso...
27 maggio 2016

Nibali si scatena. Kruijswijk cade, Chaves in rosa

print-icon
cad

L'olandese maglia rosa cade nella discesa del Colle dell'Agnello (foto Lapresse)

Al siciliano la 19ma tappa da Pinerolo a Risoul, in Francia (162 km, con Cima Coppi). Si ritira per frattura della clavicola il russo Zakarin dopo una caduta: era quinto in generale. A terra ma senza danni fisici anche l'olandese, che poi perde quasi 5 minuti dallo Squalo. Il colombiano leader con 44" di vantaggio su Vincenzo

Tappa molto movimentata la diciannovesima, da Pinerolo a Risoul (in Francia), 162 km in cui ne succedono di tutti i colori. Vince per distacco uno scatenato Vincenzo Nibali, si ritira per frattura della clavicola il russo Ilnur Zakarin dopo una caduta (era quinto in generale). E va a terra ma senza danni fisici anche l'olandese Steven Kruijswijk, che poi perde quasi cinque minuti dallo Squalo oltre alla maglia rosa. La maglia di leader finisce così sulle spalle di Estaban Chaves, Nibali risale in seconda posizione. Viene quindi rivoluzionata la classifica generale: davanti il colombiano con 44" sullo Squalo, poi Kruijswijk a 1'05" e Valverde a 1'48".


La notizia di giornata è una brutta caduta nella discesa del Colle dell'Agnello, pochi minuti dopo quella che ha interessato anche la maglia rosa Steven Kruijswijk: ne ha fatto le spese un uomo di alta classifica, il russo Ilnur Zakarin, che era quinto nella generale. Il corridore è rimasto a lungo riverso per terra ma non ha fortunatamanente perso coscienza. Per lui clavicola rotta e conseguente, inevitabile ritiro. Nella lunga discesa dal Colle, come detto, cade però anche la maglia rosa: Kruijswijk non accusa problemi fisici, ma perde secondi preziosi per difficoltà meccaniche. Sarà costretto qualche chilometro dopo a cambiare la bici. L'olandese perde inizialmente una trentina di secondi da Nibali e Chaves, divario che si allarga - proprio per il cambio - fino a quasi i cinque minuti finali.

 



Il Colle dell'Agnello è di Scarponi - Durante la salita al Colle dell'Agnello scatta invece Michele Scarponi, che si lascia dietro un gruppo partito in fuga nella fase iniziale della tappa che comprende tra gli altri Diego Ulissi e Mikel Nieve. Scarponi conquista la Cima Coppi: è il primo a passare al GpM del Colle dell'Agnello. Nel gruppo maglia rosa restano assieme Kruijswijk, Chaves, Nibali. In difficoltà Majka e Valverde che si staccano e perdono un minuto circa. Poi nella discesa dal Colle dell'Agnello le cadute di Kruijswijk e Zakarin, e l'impresa di Nibali regalano un'ultima parte di tappa piena di colpi di scena.

 

 

Tutti i siti Sky