Caricamento in corso...
03 luglio 2016

Sagan vince allo sprint: è la nuova maglia gialla

print-icon
sag

L'imperioso sprint di Sagan. La sua quinta vittoria di tappa al Tour gli vale anche la maglia gialla (Getty)

Il campione del mondo vince davanti a tutti a Cherbourg la seconda tappa della Grande Boucle e strappa a Cavendish la testa della classifica. Contador, coinvolto in una caduta a 122 chilometri dall'arrivo, perde 47'' dagli altri big. Richie Porte fora nel finale: taglia il traguardo con 1'45'' di ritardo

Dopo lo splendido avvio da Mont Saint-Michel, la seconda tappa del Tour de France regala già tantissime emozioni. La frazione partita dalla Bassa Normandia, dopo un lungo costeggiare le rive del Canale della Manica, è arrivata a Cherbourg-Octeville. A vincere con uno sprint pazzesco è stato Peter Sagan. Il campione del mondo della Tinkoff ha messo la ruota davanti a tutti e ha strappato la maglia gialla a Mark Cavendish (attardato nel finale). Il suo capitano Alberto Contador è arrivato al traguardo con 47 secondi di ritardo, penalizzato da un'altra caduta. La seconda in due giorni. Vanificata ad un chilometro dalla fine, la splendida azione in solitaria del belga della Trek-Segafredo Jasper Stuyven, uno dei quattro protagonisti della fuga di giornata partita dal chilometro uno.

 

Lunga fuga di giornata - Frazione con poche difficoltà dal punto di vista altimetrico. L'unico vero problema soprattutto per i velocisti è a pochi chilometri dall’arrivo: la Cote de Glacerie, salita con diversi tratti a pendenza superiore al 14%. E' proprio qui che Mark Cavendish, vincitore dello sprint a Utah Beach si stacca. Ed è qui che il gruppone riesce a recuperare sull’unico battistrada Stuyven. Il belga ha provato a respingere il recupero del gruppone, scattando a poco meno di nove chilometri dall’arrivo. Dopo aver superato i due compagni di fuga rimasti, Vegard Breen e Paul Voss, ha dovuto cedere alla doppia andatura del plotone. Oltre alla caduta di Contador, da segnalare la foratura a 4,5 chilometri dal traguardo di Richie Porte, arrivato a 1'45''.


Piccoli cambi in classifica - Peter Sagan conduce ora la classifica con 8 secondi su Alaphilippe e 10 su Alejandro Valverde. Chris Froome del Team Sky è quinto a 14 secondi. Mentre Aru è arrivato con il suo stesso tempo, il vincitore del Giro e suo compagno di squadra Vincenzo Nibali ha perso 11 secondi rispetto agli altri big. Lunedì tappa lunghissima (223,5 chilometri), quasi del tutto pianeggiante e per velocisti. Dopo aver salutato il nord, il Tour riparte da Granville e arriva ad Angers, nel dipartimento del Maine e della Loira.

 



 

Tutti i siti Sky