Caricamento in corso...
16 agosto 2016

Fantacalcio: in A si segna meno, ma più in avanti

print-icon
07_

Ciro Immobile passato dal Toro alla Lazio

Nelle ultime tre stagioni la tendenza dei gol segnati in A è in calo. Cambia, di poco, la distribuzione delle reti per ruolo: gli attaccanti, già pezzi pregiati al fanta, prendono altre quote di mercato a difensori e centrocampisti

Non siamo certamente ai big data, ma usare le statistiche nel fantacalcio potrebbe rivelarsi un’arma potentissima, anche se sono in tanti a sostenere che più dello studio, delle analisi e dei consigli, il miglior approccio possibile sia quello legato al fattore C. Per info chiedere ai tanti che hanno vinto l’anno scorso con Pavoletti battuto a 1 fantamilione. Per tutti gli altri che hanno puntato sul bomber del grifone in maniera convinta e scientifica, tanto di cappello.
Un buon punto di partenza potrebbe essere quello di studiare le tendenze dei numeri degli ultimi anni e allora ecco un po’ di spunti interessanti partendo dal dato principale del fanta: la quota annuale di gol segnati. Se siete di quelli che si fanno influenzare dai gol a grappoli o dai punteggi oltre gli 80 diciamo subito che la serie A non è il campionato che fa per voi. 


Fantacalcio: persi 50 gol in tre anni.

Partiamo dal dato. I gol segnati in serie A nelle ultime tre stagioni sono in decrescita:
2013-2014: 1008 gol (2,65 a partita)
2014-2015: 990 gol  (2,6 gol a partita)
2015-2016: 951 gol (2,5 gol a partita)
Di fatto non siamo molto lontani dalle medie degli altri campionati europei, l’ultima Premier League si è chiusa con 1026 gol fatti mentre la Liga con 1043. I quasi cento gol in più rispetto alla Serie A sono facilmente spiegabili dalle montagne di reti di Real Madrid, Barcellona e Atletico.


Fantacalcio: aumenta il potere degli attaccanti

L’altro effetto di questa tendenza è molto interessante in chiave fanta perché ci mostra direttamente la distribuzione dei gol rispetto ai ruoli. Vediamo i dati.

2013-2014: 1008 gol fatti.
Difensori: 117 (12%)
Centrocampisti: 356 (35%)
Attaccanti: (53%)
2014-2015: 990 gol fatti.
Difensori: 125 (13%)
Centrocampisti: 366 (37%)
Attaccanti: 499 (50%)
2015-2016: 951 gol fatti
Difensori: 113 (12%)
Centrocampisti: 314 (33%)
Attaccanti: 524 (55%)
Cresce il peso dei bomber, mentre perde potenza di fuoco il blocco dei centrocampisti che da una stagione all’altra perde 52 gol. Stabili invece i golletti dalla difesa. Che vuol dire? Che se la tendenza verrà confermata, quella di puntare forte sul puntero di grido è più di una buona idea. Forse non è il caso di svenarsi invece per il Banega di turno: se c'è da puntare forte, virate sulle punte. 

 

L’effetto rigore: bene Torino e Lazio

Prendo i rigoristi, almeno il + 3 è assicurato. Sicuro? Anche in questo caso i numeri possono dare qualche indicazione interessante. Nella passata stagione, ad esempio, sono stati assegnati ben 117 rigori, ma di questi 28 (23%) non sono stati realizzati, di seguito il raffronto con i rigori sprecati nelle altre stagioni:
2013/2014: 21 rigori parati, 6 sbagliati. Totale non trasformati: 27
2014/2015: 27 rigori parati, 8 sbagliati. Totale non trasformati: 35
2015/2016:  24 rigori parati, 4 sbagliati. Totale non trasformati: 28
La scelta del rigorista come quella del portiere potrebbe rivelarsi determinante. A proposito di numeri uno, i pararigori della passata stagione sono stati Viviano (4) Sportiello (3), Consigli e Bizzarri (2).
Per chiudere il capitolo penalty, invece, sono quattro le squadre che hanno avuto un bilancio molto positivo in termini di rigori assegnati e realizzati: Torino e Lazio con 10 gol assegnati e 8 trasformati, a pari merito Juventus e Fiorentina (9 assegnati e 8 trasformati). 

 

Gli specialisti dei corner: Jorginho davanti a tutti

L’anno scorso in serie A sono stati battuti la bellezza di 3960 corner, l’Inter è la squadra che in assoluto ne ha battuti di più con 245. Di questi 3960 quasi la metà (1800) sono stati battuti da soli 20 giocatori. Sono i famosi specialisti che nel fantacalcio continuano a essere pezzi pregiati soprattutto in chiave assist e media voto. Il recordman stagionale è Jorginho del Napoli con 176 tiri dalla bandierina. Nella stagione 2014-2015 il record fu di Mirko Valdifiori con 199, anche lui con Mister Sarri che dal corner preferisce puntare su un uomo solo.
Alle spalle di Jorginho, ci sono i 132 di Miralem Pjanic, i 131 di Paulo Dybala, i 111 di Jack Bonaventura e attenzione infine ai 101 di Paredes, l’ex Empoli tornato a Roma. Un numero considerevole che se aggiunto alle parole di stima pronunciate da Spalletti, e soprattutto al posto lasciato libero proprio dal partente Pjanic, fanno di Leandro Paredes un colpo da fantacalcio vista la sua quotazione (13) molto interessante. 
Fonte dati: Tetractis. 

 

FANTAGIOCHI

fan

Fantascudetto

Gioca subito

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky