Caricamento in corso...
07 settembre 2008

Domenicali: "Risultato importante. No comment sui giudici"

print-icon
ham

Il duello incriminato tra Hamilton e Raikkonen

GP BELGIO. Queste le prime parole del responsabile della gestione sportiva della Ferrari dopo la decisione dei giudici della Fia che ha dato a Felipe Massa la vittoria sul circuito di Spa: "Ora serve concentrazione, il campionato sarà difficilissimo"

Un risultato importante per il Mondiale - "La nostra filosofia e' quella di non commentare mai le decisioni dei commissari. Quando siamo stati sentiti abbiamo detto quello che pensavamo fosse giusto dire. Da questo punto di vista non abbiamo altro da aggiungere". Lo ha detto in conferenza stampa a Spa Stefano Domenicali, direttore della gestione sportiva della Ferrari, dopo la penalizzazione di 25" inflitta a Lewis Hamilton per un sorpasso a Kimi Raikkonen e la successiva assegnazione della vittoria a Felipe Massa. "Questo - ammette Domenicali - da' una visione diversa rispetto al termine della gara in termini di punti, di distacchi e di classifica costruttori. Adesso teniamo lo stesso livello di concentrazione, rimane un Mondiale che andra' fino alla fine, difficilissimo". E ora c'e' Monza, con Massa a soli due punti da Hamilton: "Ci sara' un Gp difficile tra 7 giorni, va tenuta una pressione positiva sulla squadra. E' un risultato importante - prosegue Domenicali - . E' un peccato per Kimi, aveva fatto una gara straordinaria, a due giri dalla fine vedersi sfumare una vittoria per lui e per noi importante e' stato difficile. Pero' adesso portiamoci a casa questi punti".

Verso il GP d'Italia - "Oggi pioveva, e saranno molto importanti le condizioni meteorologiche delle ultime cinque gare - sottolinea Domenicali -, e' un altro elemento che dovremo valutare con grande attenzione e gestire al meglio. Adesso prendiamoci questi giorni per concentrarci e preparare bene Monza, non dobbiamo perdere punti importanti". Parlando del contatto tra Raikkonen e Hamilton, il direttore della gestione sportiva della Ferrari ritiene che "sia stato normale convocare i due piloti per spiegare cosa e' successo". Infine, un commento sul sorpasso di Raikkonen nei confronti del compagno di squadra Massa, nelle prime battute della gara: "C'erano condizioni al limite, credo che Massa stesse guardando dentro la curva, e' arrivato un po' lungo, Raikkonen era li' ed e' passato, ma credo che non ci sia stata alcuna manovra ruvida".

Tutti i siti Sky