Caricamento in corso...
20 settembre 2008

La Red Bull blinda Vettel: ''Vogliamo vincere con lui''

print-icon
vet

Sebastian Vettel festeggia dopo il successo al Gp d'Italia

Dopo la vittoria a Monza nel Gp d'Italia è partita la caccia al giovane pilota della Toro Rosso. Ma il team è categorico: ''Sebastian non è in vendita e ce lo teniamo stretto perché con lui vogliamo arrivare vicini ai top team''

"Vettel è nostro e ce lo teniamo stretto. Non è in vendita, perché vogliamo arrivare vicini ai top team". Firmato Dietrich Mateschitz. Il miliardario austriaco proprietario della Red Bull Racing si coccola il giovane pilota tedesco che dopo la vittoria ottenuta a Monza con la Toro Rosso ('sorella' della Red Bull) è finito sul taccuino delle maggiori squadre del Mondiale di F1. Sebastian Vettel però ha già un contratto con la Red Bull nel 2009 e secondo Mateschitz è lì che resterà perché la squadra ha programmi ambiziosi.

"Gli affari si fanno tra due parti. Sebastian ha un contratto con noi, ed è incedibile- ha detto Mateschitz- Abbiamo un contratto con lui, il prossimo anno verrà alla Red Bull. Con lui vogliamo dare l'attacco ai top team". Vettel da parte sua dopo il successo di Monza aveva chiarito i suoi obiettivi futuri: "Lottare per il Mondiale è sempre stato in cima ai miei obiettivi. Ho vinto una gara e sono orgoglioso. Ora voglio di più". Il 21enne tedesco, che ha mosso i primi passi a Kerpen, nel kartodromo di Michael Schumacher, già da qualche anno era stato segnalato alla Ferrari dal sette volte campione del Mondo. Ora è finito nel mirino degli altri top team, ma Mateschitz, che ha grandi ambizioni, se lo terrà stretto.

Tutti i siti Sky