Caricamento in corso...
23 settembre 2008

Hamilton: ''Deluso dalla sentenza, mi rifarò in pista''

print-icon
ham

Respinto il ricorso della McLaren sulla penalizzazione inflitta per il taglio di chicane a Spa. Il britannico incassa il colpo e riparte dal GP di Singapore, in programma domenica. Haug: ''Vogliamo il Mondiale anche senza i punti tolti in Belgio''

VAI NEL FORUM E COMMENTA LA SENTENZA DELLA FIA 

Respinto il ricorso McLaren -
"Sono deluso, si'. Ma non sono depresso". Lewis Hamilton incassa il colpo e riparte. La Corte d'appello della Fia ha confermato l'ordine d'arrivo del Gp del Belgio dello scorso 7 settembre. E' stato respinto il ricorso presentato dalla McLaren-Mercedes, che chiedeva l'annullamento della penalizzazione di 25" comminata a Hamilton per le manovre irregolari commesse nella fase finale della gara.

Lewis guarda avanti - "La gente -dice Hamilton dal sito ufficiale del team- si aspetta che io sia depresso dopo il verdetto di oggi. Ma io non sono fatto cosi'. Adesso voglio lasciarmi questa vicenda alle spalle e andare avanti con quello che i piloti sanno far meglio: sfidarsi in pista". "Noi siamo competitivi per natura, amiamo i sorpassi", dice quasi ricordando le manovre eseguite nelle fasi finali del Gp del Belgio, quando e' stato protagonista di un duello con il ferrarista Kimi Raikkonen. "E' difficile effettuare un sorpasso e si provano sensazioni straordinarie quando riesce una manovra spettacolare", aggiunge ripensando probabilmente all'attacco messo a segno nel penultimo giro sull'asfalto di Spa. "Se poi piace anche al pubblico in tribuna e ai telespettatori, meglio ancora".

Le reazioni del team - "Ovviamente siamo delusi dal verdetto di oggi, di fatto non e' stata presa una decisione in relazione al nostro appello", dice Martin Whitmarsh, amministratore delegato della McLaren, riferendosi alla 'non ammissibilita" del ricorso. "Nessuno vuole vincere un Gp in un'aula -aggiunge- ma ritenevamo che Lewis si fosse aggiudicato il Gp del Belgio in pista, in un maniera emozionante e impressionate. Il nostro staff legale e i testimoni lo hanno detto in maniera serena. Allo stesso modo, ritenevamo che il nostro ricorso dovesse essere considerato ammissibile. La Corte invece non lo ha giudicato tale". "Ora -conclude- ci concentreremo sulle ultime 4 gare del Mondiale". Per fortuna Lewis Hamilton resta al comando del Mondiale. In pista cercheremo di far si' che i punti persi a Spa non siano decisivi per il titolo". Norbert Haug, numero 1 di Mercedes Motorsport, prova a vedere il bicchiere mezzo pieno dopo la decisione della Corte d'appello della Fia

Tutti i siti Sky