Caricamento in corso...
29 settembre 2008

Colpo assorbito, Domenicali: ''La rivincita in Giappone''

print-icon
dom

Domenicali crede nell riscatto della Ferrari

Il direttore della gestione sportiva del Cavallino assicura che il team non mollerà fino alla fine: ''Possiamo ancora raggiungere gli obiettivi che ci siamo dati''

Aspettando il Giappone - Il colpo è stato assorbito o quasi, inutile guardarsi alle spalle e recriminare troppo, molto è compromesso ma non tutto, la Ferrari ha ancora la possibilità di imporsi nel Mondiale di Formula 1 ma per fare ciò occorre serrare il gruppo e non mollare. Ne è convinto Stefano Diomenicali, direttore della gestione sportiva del "Cavallino", pronto all'immediata rivincita: "Non vediamo l'ora di andare in Giappone - ha spiegato - Affronteremo le prossime tre gare con la voglia di dimostrare che possiamo assolutamente raggiungere quello che vogliamo. Vedrete una Ferrari che continuerà a spingere sino alla fine, ma non dobbiamo commettere nessun tipo di errore".

Errore umano - Tornando su quanto accaduto al pit-stop con Felipe Massa si è trattato di un errore umano: "Il semaforo è controllato manualmente - ha detto ancora Domenicali - E' come se ci fosse la paletta. Sono situazioni che purtroppo accadono, anche se non vorremmo che capitassero. Come l'ha presa Massa? Era dispiaciuto perché stava facendo una bellissima gara. Ci tengo a dire che Felipe è andato a rincuorare il meccanico che ha sbagliato, a testimonianza dello spirito che c'è in questa squadra: si vince e si perde tutti insieme. Gli errori si possono fare l'importante è guardare avanti con umiltà. Troppo facile accusare le persone quando le cose non vanno bene".

Tutti i siti Sky