Caricamento in corso...
09 ottobre 2008

Massa: ''Attento Lewis, in Giappone vogliamo la doppietta''

print-icon
mas

L'errore di Singapore è ormai acqua passata, a Fuji la Rossa vuole tornare alla vittoria per riaprire i giochi mondiali. Il brasiliano: ''Continuerò a lottare fino all'ulitmo per il titolo''. Raikkonen: ''Pronto ad aiutare Felipe''

Banzai Ferrari, a Fuji per la doppietta - "Mi piacerebbe che il fine settimana iniziasse con delle buone prove libere,esattamente come è stato a Singapore, una grande qualifica e una buona prima parte di gara... ma a parte questo, preferirei che le cose andassero diversamente e fare anche una seconda e terza parte di gara positive e soprattutto vincere!". Con questa battuta Felipe Massa ha risposto ai giornalisti che nel giovedì che precede il GP del Giappone gli hanno chiesto cosa si attendesse dal week end del Fuji dopo la sfortuna del Grand Prix precedente.

Sul Mondiale - Il brasiliano della Ferrai, poi, parlando della situazione in campionato, ha aggiunto: "Sono sette punti dietro, che è una situazione in cui non dovevamo trovarci, ma abbiamo ancora buone possibilita' per il Campionato e, che si vinca o si perda, lo faremo insieme, come una squadra. Guardando a Singapore, questa regola è stata applicata anche lì. Non sono il tipo che dopo un incidente come quello che abbiamo avuto con il tubo della benzina dice che è colpa di una sola persona. Siamo una squadra forte, possiamo ancora vincere. Sfortunatamente qualche volta cose come questa possono accadere. Stiamo lavorando duramente per raggiungere i nostri obiettivi".

Sull'errore di Singapore - Dopo il pit stop di Singapore, la Scuderia ha confermato che tornerà all'uso del "lollipop" per segnalare al pilota il momento di partire, al posto del più sofisticato sistema "a semaforo". "Con il lollipop, se c'è un errore o un problema, l'uomo che lo regge, se per sbaglio dice di partire, può velocemente vedere l'errore e rimettere giù la paletta così ti fermi. Mi trovavo molto bene con le luci, questa è stata la prima volta che abbiamo avuto un problema e è arrivato nel momento sbagliato".

Sul GP di domenica - Per quel che riguarda la gara, Felipe ha spiegato che ci sono stati piccoli cambiamenti sulla F2008. "Abbiamo fatto piccoli passi avanti sull'aerodinamica della vettura, che rispetto all'ultimo Gran Premio è migliorata. A parte questo e l'impiego del lollipop, non ci sono altri cambiamenti rispetto a Singapore. Quindi per adesso cerchiamo di vincere questa gara e cerchiamo di vincere il Campionato. Tutti nella squadra spingeranno al massimo per raggiungere gli obiettivi. Non sono il tipo che guarda indietro e dice che abbiamo perso punti preziosi e che se certe cose non fossero capitate avremmo già vinto il Campionato. Non è il mio modo di essere e, cosa piu' importante, come ho detto prima vinciamo e perdiamo tutti insieme, come squadra. Dobbiamo fare tutto bene da adesso in poi, perché fare errori nelle ultime tre gare non è una buona idea!".

Su Hamilton - Un'ultima parola sul suo principale avversario per il titolo, Lewis Hamilton: "Credo che sia un ottimo pilota e sarà un duro confronto, come lo è già stato per molte gare, sia in questa che nella passata stagione. Tuttavia credo che io e la Ferrari siamo altrettanto forti. Dobbiamo solo aspettare e vedere cosa succederà alla fine della stagione - chiunque abbia fatto il miglior lavoro o chiunque abbia avuto più fortuna, non importa. Ciò che conta è chi alla fine ha più punti".

Kimi pronto ad aiutare Massa - "Lui farà la sua gara e io la mia, la squadra vuole vincere entrambi i titoli e so cosa si aspettano da me. Felipe ha bisogno di vincere la gara per sé stesso e potrei anche aiutarlo in qualche modo, ma non è facile  dire esattamente come andranno le cose". Il campione del mondo con la Ferrari Kimi Raikkonen - come riporta il sito ufficiale della scuderia - è pronto a mettersi al servizio della sua squadra e anche del compagno Felipe Massa in corsa per il titolo.

Tutti i siti Sky