Caricamento in corso...
03 novembre 2008

Papà Hamilton: "Mi ero rassegnato, avevo perso la speranza"

print-icon
ham

Il campione del mondo Lewis Hamilton con il padre Anthony

Il padre del neo campione del mondo: "Ormai vedevo un epilogo come quello della passata stagione, invece è il coronamento di 16 anni di lavoro". La stampa inglese: "Dalla disperazione alla gloria, per Lewis un successo da oltre 120 mln di euro"

Ammette di non aver avuto la forza di guardare gli ultimi giri del Gp di Interlagos Anthony Hamilton, il padre del nuovo campione del mondo, perchè rassegnato ad un epilogo identico a quello dello scorso anno. "Questo giorno è la conclusione di 16 anni di duro lavoro - le parole di Hamilton senior - . Spero che questo successo sia di esempio per altre famiglie come la nostra perchè quando abbiamo cominciato non avevamo nulla, tanto meno soldi. Ma dopo anni di sacrifici siamo in cima al mondo. Questo dimostra che si può farcela. Lavoro, dedizione, rispetto della tua famiglia, per tutte le persone".

Solo all'ultima curva dell'ultimo giro Lewis è riuscito a superare Timo Glock, acciuffando quel quinto posto necessario per vincere il suo primo titolo mondiale. "Per la verità pensavo che fosse finita. Pensavo che avessimo perso la nostra occasione e quando Lewis è passato sul traguardo non sapevo che avesse vinto. Poi ho visto che tutti esultavano, saltavano e urlavano allora ho realizzato che era successo qualcosa. Senza dubbio sono stati i peggiori minuti della mia vita, non potevo più guardare il monitor. Ma credo in Dio e credo che ci sia una giustizia. Ora però ditemi dove è Timo (Glock) che voglio dargli un bacio", ha scherzato Anthony.

Dalla disperazione alla gloria, così la stampa britannica riassume l'ultimo Gp di Interlagos che in pochi attimi ha tramutato una terribile beffa, la seconda dopo quella del 2007, in uno storico trionfo. "Finale drammatico: Hamilton conquista il mondiale nell'incertezza dell'ultima curva", titola il Guardian, ricordando come il pilota anglo-caraibico, esattamente come Mike Hawthorn - il primo (di nove) pilota britannico a conquistare il mondiale - abbia avuto la meglio di Felipe Massa per "un solo punto". "Una risposta senza repliche" a tutte le critiche e i dubbi degli scettici, commenta il quotidiano britannico.

"Hamilton vince il mondiale nella pioggia di San Paolo", apre il Daily Telegraph che sottolinea l'intensita' emotiva dell'epilogo brasiliano, paragonato a quello del 1959 quando Sir Jack Brabham spinse la propria macchina oltre il traguardo per vincere il suo primo mondiale. "Attimi di disperazione prima che Hamilton conquisti la gloria", il titolo dell'Independent, che evidenzia come "solo il rallentamento di Timo Glock con la bandiera a scacchi ormai all'orizzonte abbia all'improvviso permesso ad Hamilton di diventare il 30/o e più giovane di sempre, campione del mondo della Formula Uno". Un sorpasso previsto dalla McLaren, assicura il Times, che apre con un eloquente: "La scommessa azzardata di Lewis Hamilton dà i suoi frutti". Il pilota anglo-caraibico ha saputo tramutare "una delle delusioni sportive più clamorose" in gloria personale, scrive l'autorevole quotidiano, secondo cui il sorpasso in extremis a Timo Glock era stato previsto nel box della scuderia di Woking.

"Quando al 69/o giro Hamilton ha lasciato passare (Sebastian) Vettel nessuno al di fuori della scuderia britannica poteva sapere che era parte di una strategia e che non si stava rinunciando al titolo - scrive il Times - . I dati in possesso della McLaren dimostravano che nonostante mancassero solo tre giri alla conclusione c'era tempo per riprendere Glock, l'unico ancora con le gomme da asciutto". Una scommessa vinta, dunque, che ora frutterà a Hamilton oltre 120 milioni di euro. Questa almeno la previsione del Daily Mail, che prevede per il pilota della McLaren un futuro da multimilionario. I suoi prossimi guadagni eclisseranno i 40 milioni di euro annuali di David Beckham e persino i quasi 90 di Tiger Woods, sostiene il Mail.

Tutti i siti Sky