Caricamento in corso...
05 novembre 2008

Bernie non scommette sul ragazzo della via Glock

print-icon
ham

Ecclestone al Times di Londra sul presunto favore che la Toyota avrebbe fatto al campione del mondo a Interlagos: mi pare difficile, ma in Formula 1 non è mai possibile escludere nulla, mai dire mai...

Altamente improbabile, ma non impossibile: messo di fronte all'ipotesi di un accordo segreto tra Timo Glock e la McLaren per lasciar vincere Lewis Hamilton, Bernie Ecclestone smentisce il teorema, ma con prudenza. "Ritengo che le possibilità che Glock stesse con la McLaren siano vicine allo zero, ma in Formula 1 non è mai possibile escludere nulla, mai dire mai", ha dichiarato il patron della F1 al Times.

Il riferimento è al brusco rallentamento del pilota tedesca negli ultimissimi giri del Gran Premio di Interlagos, che ha consentito a Hamilton di superarlo proprio a due curve dal traguardo acciuffando in extremis il quinto posto necessario per laurearsi campione del mondo.

D'altronde, l'ipotesi della cospirazione è stata allontanata dalla stessa Ferrari, con Felipe Massa in testa, che subito dopo il Gp del Brasile aveva scagionato il collega della Toyota. Neppure l'incoronazione di Hamilton, il più giovane campione del mondo di Formula Uno, sembra però poter salvare il circuito britannico di Silverstone, destinato a sparire dalla mappa delle corse iridate. "Anche se Lewis è ora campione del mondo, andremo avanti con il nostro calendario e l'Inghilterra non verra' inclusa", la risposta secca di Ecclestone.

Tutti i siti Sky