Caricamento in corso...
27 dicembre 2008

La Honda è salva grazie a un magnate messicano

print-icon
hon

La Honda F1

La scuderia giapponese avrebbe trovato in Carlos Slim Helu, patron della Telmex telecomunicazioni, l'acquirente per il passaggio della proprietà del team. Sarebbe già stato anche definito l'ingaggio di Bruno Senna che dunque debutterà nel circus della F1

La Honda, e in parte anche il fascino del mondiale di F1, è salva. La scuderia giapponese avrebbe infatti trovato un acquirente, a darne notizia è l'edizione odierna del quotidiano 'La Stampa', secondo cui sarebbe già stato definito il passaggio della proprietà del team nelle mani del magnate messicano, Carlos Slim Helù. Al secondo posto nella speciale classifica degli uomini più ricchi del mondo stilata da 'Forbes', Slim deve la sua fortuna alla proprietà della Telmex, la compagnia telefonica più diffusa in America Latina, che detiene anche quote azionarie di istituti bancari, catene di ristoranti, piantagioni di tabacco, oltre al 3% delle azioni della Apple.

Sarebbe stato definito anche l'ingaggio del pilota brasiliano Bruno Senna, nipote del leggendario Ayrton e sponsorizzato da una società, la Embratel, controllata proprio da Telmex. Il prezzo di acquisto, si legge sul quotidiano, è stato stabilito simbolicamente in 1 dollaro, l'onere maggiore del nuovo proprietario riguarderà infatti i debiti e le spese di gestione.

Tutti i siti Sky