Caricamento in corso...
12 febbraio 2009

Ferrari, ancora semaforo rosso in Bahrain

print-icon
fer

I meccanici della Ferrari non hanno potuto far altro che metter le mani sulla F60, ma niente giri in pista nel deserto del Bahrain

Un'altra giornata persa per la Rossa impegnata nella seconda sessione di test del 2009 sul circuito di Sakhir. Così come ieri, anche oggi il vento e la sabbia hanno impedito alle monoposto di girare in pista

INTERVIENI NEL FORUM F1

Ancora una giornata persa per Ferrari, BMW Sauber e Toyota, le tre squadre impegnate in questa seconda sessione di test del 2009 sul circuito di Sakhir, in Bahrain. Cosi' come ieri, anche oggi il vento e la sabbia sospesa in aria hanno reso la visibilita' precaria - piu' nel resto dell'isola che sul circuito - tanto da impedire l'utilizzo dell'elicottero per l'assistenza medica in caso di emergenza. Pertanto, non e' stato possibile girare in pista, mancando le condizioni di sicurezza previste dalla FIA.

Kimi Raikkonen, Robert Kubica e Jarno Trulli hanno potuto quindi effettuare soltanto il giro di installazione questa mattina e poi sono rimasti inoperosi ai box, con il semaforo in fondo alla pit-lane inesorabilmente fisso sul rosso. E' andato cosi' sprecato un altro, preziosissimo giorno di prove: ne restano ora a disposizione poco piu' di una dozzina prima dell'inizio del Campionato 2009. Domani il programma della Scuderia prevede ancora l'impiego di Kimi Raikkonen ma e' chiaro che resta l'incognita delle condizioni meteorologiche: le previsioni non inducono ad un grande ottimismo.

Tutti i siti Sky