Caricamento in corso...
22 febbraio 2009

La Honda rifiuta i soldi di Ecclestone

print-icon
hon

Il team Honda della stagione 2008

Il patron della F1 ha rivelato che il team ha rifiutato un'offerta di 100 milioni di sterline: ''Ho provato ad aiutarli ma hanno voluto fare a modo loro''. Ora si attende la decisione del possibile compratore Richard Branson, proprietario della Virgin

INTERVIENI NEL FORUM F1

Il patron della Formula 1, Bernie Ecclestone, in un'intervista all'inglese News of the World, ha rivelato che la Honda ha rifiutato un'offerta di 100 milioni di sterline (oltre 110 milioni di euro) per salvare il team e  permettergli di correre il Mondiale che prendera' il via in  Australia il prossimo 29 marzo.

Ecclestone, scrive il giornale inglese, ha contattato i  responsabili della scuderia, Honda Nick Fry e Ross Brawn, per  presentare l'offerta di salvataggio, ma come risposta ha ricevuto un rifiuto. Il piano di Ecclestone prevedeva di lasciare ai due manager una quota azionaria pari aL 17,5%. "Ho provato ad aiutarli - ha detto il patron del 'Circus' - ma hanno voluto fare a modo loro. Era un buon progetto, gli avrei dato completa protezione. Ora tutti noi possiamo solo sperare e pregare".

Ora anche secondo Ecclestone l'unica alternativa per salvare la Honda resta nelle mani del proprietario del gruppo inglese  Virgin, Richard Branson, che si è offerto di rilevare il team giapponese a condizione che le scuderie di Formula 1 possano far  quadrare i bilanci e che il Circus diventi piu' sensibile alle  tecnologie per la salvaguardia dell'ambiente.

Tutti i siti Sky