Caricamento in corso...
11 marzo 2009

Montmelò: si ferma Massa. Briatore contro i "furbetti"

print-icon
mas

I tecnici della Ferrari portano via la monoposto di Felipe Massa, ko per problemi idraulici

Il brasiliano, che oggi ha preso il posto di Kimi Raikkonen al volante della Ferrari F60, si è dovuto fermare a bordo pista a causa di una perdita idraulica. Intanto il manager della Renault alza la voce: "Tre team non rispettano il regolamento"

COMMENTA NEL FORUM DELLA F1

La penultima giornata di prove della Ferrari in preparazione dell'inizio del campionato del mondo non si è aperta nella maniera migliore. Felipe Massa, che oggi ha preso il posto di Kimi Raikkonen al volante della Ferrari F60, ha iniziato a girare poco dopo le nove ma si è dovuto fermare a bordo pista a causa di una perdita idraulica. Le necessarie riparazioni hanno richiesto più di due ore di tempo e il brasiliano è rientrato in macchina alle 12.10 per iniziare la simulazione del weekend  di Gran Premio: la prima parte, vale a dire le tre sessioni di qualifiche, non è stata portata a termine per mancanza di tempo e per un'interruzione dovuta ad un'altra macchina ferma in pista. Alla pausa pranzo Felipe Massa era comunque risultato il più veloce in pista. Di seguito i tempi di stamattina: Massa (Ferrari), 1.20.168 (21); Button (Brawn GP), 1.20.313 (86); Alonso (Renault), 1.20.863 (64); Glock (Toyota), 1.21.046 (73); Vettel (Red Bull), 1.21.165 (52); Kubica (BMW), 1.21.201 (71); Rosberg (Williams), 1.21.482 (30); Fisichella (Force India); 1.21.545 (51); Buemi (Toro Rosso), 1.21.569 (59); Hamilton (McLaren), 1.21.657 (49).

"Almeno 3 team non rispettano lo spirito del regolamento". Flavio Briatore, team manager della Renault, all'attacco di chi "si muove nelle zone grigie". "Non è giusto che certi diffusori siano fatti in un certo modo e  altri in un modo differente", dice ai microfoni di Sky Sport, rispondendo alle domande in particolare sulle monoposto di Williams e Toyota. "Vogliamo delle regole, bianche o nere, uguali per tutti", aggiunge prima di affermare che "almeno tre team non rispettano il regolamento". "Non vorrei che finisse come con il blocco allo sviluppo del  motore -conclude-: noi abbiamo rispettato il regolamento e ci siamo trovati con 50 cavalli meno degli altri. E' la solita telenovela".

Tutti i siti Sky