Caricamento in corso...
13 marzo 2009

E' crisi McLaren, Haug: ''Difficile puntare alla vittoria''

print-icon
mcl

Lewis Hamilton impegnato con la sua McLaren MP4-24 nell'ultima giornata di test a Montmelò

A due settimane dal primo Gp del 2009, in Australia, il team di Woking ha dimostrato nei test di trovarsi in seria difficoltà. Il numero 1 della scuderia anglo-tedesca: ''Attualmente non siamo veloci, né competitivi da puntare al primo gradino del podio''

VANZINI MERCOLEDI' 18 MARZO IN VIDEOCHAT

COMMENTA NEL FORUM DEDICATO ALLA F1


La McLaren arranca, troppo lento il campione del mondo Lewis Hamilton nei test che anticipano il via del mondiale, troppo indietro rispetto alle avversarie per non mettere in allarme la scuderia. A due settimane dal primo Gp del 2009, in Australia, il team di Woking prova a minimizzare la partenza falsa della stagione additando l'aerodinamica come causa dei mali del momento: certo è che allo stato attuale vincere un Gp per le frecce d'argento sarebbe pressoché impossibile. "Stiamo lavorando duro per risolvere il problema - dice Norbert Haug, vicepresidente della Mercedes Benz Motor Sport -. Fondamentalmente la macchina è buona, questo è quello che dicono i nostri piloti. Però attualmente non siamo così veloci, né competitivi da puntare alle vittorie".

Presto per parlare di crisi, ma la preoccupazione sale nella scuderia anglotedesca. "Non abbiamo raggiunto il livello che avremmo voluto in questa fase - aggiunge Haug -. Continueremo i nostri test in programma la settimana prossima a Jerez per altri quattro giorni. Ma servirà un po' di tempo per essere incisivi". Nella prove sul circuito catalano Hamilton è stato il più lento mercoledì, e non ha fatto molto meglio ieri: al contrario dell'ex team Honda, ora Brawn Gp, che ha sorpreso tutti volando sulla pista di Catalogna.

"Stiamo lavorando tanto per rimediare alle prestazioni carenti - spiega Martin Whitmarsh, che ha ereditato da Ron Dennis la guida del team - Il nostro motore Mercedes Benz è forte e lo abbiamo visto lo scorso anno. La macchina è scesa in pista con un pacchetto aerodinamico aggiornato, ma le prestazioni non sono state sufficienti". Insomma la MP4-24 a quindici giorni dal semaforo verde del mondiale 2009 presenta ancora i lavori in corso: "Al momento non è veloce - dice il numero uno della McLaren - e certamente non lo è in base ai nostri standard elevati".

Whitmarsh ha però aggiunto che "molte volte nella storia della Formula 1 hanno avuto successo squadre che non erano partite come avevano sperato. Noi stiamo lavorando per risolvere i problemi che abbiamo". Sul circuito dell'Albert park, per il primo Gp della nuova stagione, la McLaren rischia insomma di restare nelle retrovie. "Noi stiamo facendo tutto il possibile, i nostri ingegneri riusciranno a mettere la monoposto in condizioni di gareggiare al top. Ma servirà qualche gara per vedere dei risultati significativi" chiude non troppo ottimista Haug.

Tutti i siti Sky