Caricamento in corso...
22 marzo 2009

"La nuova classifica non piace? Colpa della democrazia"

print-icon
ham

La delusione di Lewis Hamilton: "La McLaren non è pronta per il Gp d'Australia"

E' la risposta di Ecclestone, patron della F1, alla proteste delle squadre dopo l'introduzione di un nuovo sistema di graduatoria. Inizia il conto alla rovescia per il Mondiale 2009 ed Hamilton è preoccupato: "La McLaren non è pronta per Melbourne"

SCENDI IN PISTA CON FORMULA SKY, IL NUOVO FANTAGIOCO DI SKY.IT!

COMMENTA NEL FORUM DELLA F1

F1, IL TEAM DI SKY CON ANNE-LAURE IN VIDEOCHAT: GUARDA IL VIDEO 

"E' il problema della democrazia". I team di Formula 1 hanno bocciato l'introduzione di un nuovo sistema di classifica e Bernie Ecclestone, patron del Mondiale, si adegua. Martedì il Consiglio Mondiale della Federazione  internazionale ha approvato un nuovo criterio per il Mondiale 2009. La squadre hanno protestato in maniera veemente e la federazione ha  dovuto rinviare tutto al 2010. Ecclestone, ispiratore del cambiamento, incassa la sconfitta e replica con una battuta: "Questo è il problema della democrazia", dice al 'Sunday Telegraph'.

Nel 2010, il Mondiale sarà caratterizzato da un'altra novità. I team potranno decidere se seguire integralmente il regolamento o se  dare sfogo alla fantasia all'interno di un budget di 30 milioni di  sterline. Anche in questo caso c'è lo zampino di 'Big Bernie', che ha progettato la svolta con il presidente della Fia, Max Mosley. "Di chi è stata l'idea? Un po' di Max e mia, in realta"', dice il 78enne,  che non esclude la possibilità di alzare il 'tetto'. "Penso che il  limite di 30 milioni sia troppo basso. Dovrebbe essere di 40", dice  ipotizzando una revisione della materia, anche se la cifra "è stata già approvata" dal Consiglio Mondiale.

Intanto si sta per alzare il sipario sul Mondiale 2009. "La McLaren forse non arriva a  Melbourne con le stesse prospettive di lottare per il vertice come è accaduto nel 2007 e nel 2008". Lewis Hamilton usa parole di  circostanza per descrivere le difficoltà della McLaren-Mercedes, che  non si presenta nelle migliori condizioni al primo appuntamento del  Mondiale 2009.

La stagione comincia domenica prossima con il Gp d'Australia e  Hamilton, detentore del titolo, deve fare i conti con una monoposto  che non ha brillato nei test delle ultime settimane. Un anno fa l'inglese aprì l'anno vincendo sull'asfalto di Albert Park: tra una  settimana, il podio rischia di essere una chimera. La MP4-24 non ha destato impressioni positive nei collaudi spagnoli di Montmelò e di Jerez. "Tutto il team lavorerà senza sosta per consentirci di tornare al top", dice l'inglese. Il Mondiale 2009 sarà caratterizzato da una serie di novità regolamentari.

E' difficile, sulla base dei test, indicare i favoriti per la  vittoria della prima gara dell'anno. "I test invernali non permettono di capire chi abbia effettivamente il miglior pacchetto. E' sempre  affascinante scoprirlo nel weekend di Albert Park", aggiunge il  pilota di Stevenage in una preview del team. "Non c'è miglior posto  dell'Australia per aprire la stagione -dice Hamilton-. Il tempo è fantastico, le strutture sono eccellenti e la gente ci fa sentire a casa. Inoltre, tutti arrivano a Melbourne con entusiasmo e aspettative".

Tutti i siti Sky