Caricamento in corso...
27 marzo 2009

Melbourne, Domenicali: ''Sono sei le macchine veloci...''

print-icon
fel

Nelle seconde libere Massa ha ottenuto il decimo tempo, Raikkonen l'undicesimo. McLaren in crisi

Con il dominio di Williams, Toyota e Brawn nelle libere del Gp d'Australia la sensazione è che ci siano in corso due campionati paralleli. Il team principal della Ferrari: ''Niente conclusioni affrettate, ma il sospetto rimane...''. GIOCA A FORMULA SKY

PROVA IN ANTEPRIMA IL CIRCUITO DI MELBOURNE

COMMENTA NEL FORUM DELLA FORMULA 1


SCENDI IN PISTA, GIOCA A FORMULA SKY 

I diffusori di Brawn GP, Toyota e Williams continueranno a far discutere. Almeno fino alla Corte d'appello della Fia che si riunirà dopo il GP della Malesia, quindi dopo il 5 aprile, per valutare i ricorsi di Ferrari, Red Bull e Renault. Intanto, però, Brawn, Toyota e Williams sono state protagoniste nelle prove libere del GP d'Australia che si corre domenica a Melbourne. Per Stefano Domenicali, intervistato da Sky, per prima cosa "bisogna capire bene la situazione della benzina dei nostri avversari- ha spiegato il team principal della Ferrari- Ci sono sei macchine che sembrano abbastanza veloci. Ma poi bisogna anche analizzare le prestazioni delle gomme, morbide e dure, perché questo delle libere sarà anche l'orario in cui si disputerà la gara". Sulla sensazione che siano in corso due campionati paralleli, in uno quello delle macchine con i discussi diffusori e nell'altro le restanti squadre, Domenicali ha detto: "Vediamo, prima di trarre conclusioni affrettare aspettiamo. Sembra però che ci sia un qualcosa di diverso. I rapporti di forza che si erano ormai consolidati negli anni scorsi sembrano essere scomparsi e ci troviamo di fronte ad avversari diversi e molto più numerosi. Abbiamo fatto tanti chilometri, completando sostanzialmente il programma previsto e ora dovremo analizzare attentamente i dati raccolti".

Tutti i siti Sky