Caricamento in corso...
29 marzo 2009

F1: dominio Brawn Gp, disastro Ferrari, Trulli penalizzato

print-icon
bra

Gp Australia, è dominio Brawn Gp: Button primo davanti a Barrichello, Ferrari malissimo

Jenson Button si aggiudica la prima gara del Mondiale 2009 in Australia. Alle sue spalle il compagno di squadra Barrichello. La McLaren di Hamilton sale dal quarto al terzo posto per la squalifica di Trulli. Massa e Raikkonen ritirati. GIOCA A FORMULA SKY

PROVA IL CIRCUITO DI MELBOURNE

COMMENTA NEL FORUM DELLA FORMULA 1


SCENDI IN PISTA, GIOCA A FORMULA SKY

La Brawn Gp non tradisce le attese, conferma tutta la forza mostrata nei test invernali e diffusori regolari o no, con il pilota inglese Jenson Button domina il GP d'Australia che termina con la safety-car sotto alla bandiera, con tutte le monoposto in fila indiana, a causa della collisione agli ultimi tre giri tra la Bmw di Robert Kubica e la Red Bull di Sebastian Vettel. Delusione per Jarno Trulli. Il pilota abruzzese aveva portato la sua Toyota al terzo posto, nonostante il via dai box, approfittando del caos finale. Ma una penalità di 25 secondi  decisa dai giudici per un sorpasso su Hamilton in regime di safety car lo ha poi retrocesso al 12/o posto. Davanti al  campione del mondo in carica (partito addirittura 18/o) l'altro pilota della ex Honda Rubens Barrichello. Quarto Timo Glock.

Male le Ferrari che partono bene con Massa subito in terza  posizione, ma via via perdono terreno fino al ritiro del  brasiliano, mentre Raikkonen sarà ultimo per un guasto al differenziale. Come gli appassionati speravano è Formula 1 spettacolo fin dall'inizio, dalla partenza e nei primi giri della gara con un bel duello tra Rosberg, Massa e Kubica, mentre Button  e Vettel cominciano a prendere il largo. Al nono giro il brasiliano della Brawn Gp ne combina un'altra toccando  in fase di sorpasso la Ferrari di Raikkonen che dopo poco si  ferma ai box e riparte regolarmente. Il valzer dei pit-stop  nella prima gara della stagione continua con Massa, Vettel e poi  la Williams di Rosberg che perde oltre 20".

A 39 giri dalla torna tutto come prima: entra la safety car in pista dopo l'incidente del giapponese della Williams Kazuki  Nakajima che sbaglia sul dritto, va in testa coda sbattendo violentemente contro il muro di protezione. A 35 giri dalla  fine esce la safety car e si ricomincia a far sul serio. A 27 giri dal termine si riferma, prima degli altri, Massa e da 3/o  si ritrova 13/o: qui comincia il suo calvario che conferma come quello dell'Albert Park sia un circuito maledetto per il brasiliano che si ferma a 12 giri da termine per un problema  alla direzionalita' della sua F60. Nel finale rallenta (per un problema al differenziale) anche la 'Rossa' di Kimi Raikkonen,  dopo una gara tutta nelle retrovie.

La gara ra sembra già decisa, con Vettel e Kubica alle spalle di Button, ma i piloti di Bmw e Red Bull si toccano in curva, mentre il polacco cerca di superare il tedesco. Risultato: addio  al primo podio della stagione con Kubica fuori subito e Vettel mestamente ai box su tre ruote con la sospensione sinistra  distrutta. Così a fare festa nel tramonto sulla pista di Melbourne sono Barrichello (secondo), Trulli (poi retrocesso) e  un sempre vivo Hamilton che potrebbe ritrovarsi il 14 aprile con  la Coppa del Gp d'Australia in tasca, se la Corte d'Appello della Fia deciderà di squalificare Brawn Gp, Williams e Toyota per la pretesa irregolarità dei diffusori.

A TUTTI I GIOCATORI DEL FORMULA SKY
: Ricordiamo a tutti i fantagiocatori che gli ordini d'arrivo del Gp d'Australia e del Gp della Malesia saranno sub-judice a causa del ricorso presentato da Ferrari, Red Bull e Renault contro la presunta irregolarità dei diffusori di Brawn GP, Toyota e Williams. Pertanto i risultati dei primi due Gran Premi potrebbero essere stravolti nella settimana successiva alla gara di Sepang. Ma ricordiamo che qualsiasi decisione verrà presa dalla Fia questa non influirà sulle classifiche del FORMULA SKY. Per il regolamento non verranno prese in considerazione neanche le squalifiche di Jarno Trulli e la penalità inflitta a Sebastian Vettel, perché arrivate ben dopo i pochi minuti considerati nel regolamento per stilare l'ordine d'arrivo. Ecco infatti quanto dice il regolamento del gioco: ''Ai fini del calcolo dei punteggi di gioco faranno fede le posizioni dei piloti in griglia di partenza e la classifica piloti al termine del Gran Premio, pubblicate all’interno di Formula SKY entro le ore 14.00 del lunedì successivo al Gran Premio. La classifica piloti presa in considerazione sarà quella pubblicata sul sito www.formula1.com nei minuti immediatamente successivi alla fine del Gran Premio: ai fini del gioco Formula SKY, pertanto, non saranno considerate eventuali decisioni successive al termine del Gran Premio stesso''.

Tutti i siti Sky