Caricamento in corso...
30 marzo 2009

Ferrari, Domenicali: i problemi sono affidabilità e gomme

print-icon
kim

Il ferrarista Raikkonen a fianco della Force India di Adrian Sutil

Il direttore della Gestione sportiva di Maranello analizza il deludente risultato del Gp d'Australia: "Non siamo stati all'altezza mostrando un potenziale inferiore alle aspettative. Dobbiamo reagire dalla prossima gara in Malesia". GIOCA A FORMULA SKY

RISPONDI A CARLO VANZINI SUL FORUM DELLA F1

SCENDI IN PISTA, GIOCA A FORMULA SKY

"Non siamo stati all'altezza. Abbiamo mostrato un potenziale inferiore alle aspettative, con mancanza di prestazioni. E' stata una giornata da dimenticare". Stefano Domenicali, direttore della Gestione sportiva Ferrari, non ci gira intorno: le Rosse a Melbourne hanno deluso. Sotto tutti i punti di vista: affidabilità, strategie, prestazioni. Felipe Massa si è ritirato per un problema al porta mozzo sinistro della sua F60, Kimi Raikkonen per un problema al differenziale. Ma non c'è tempo per raddrizzare la situazione perchè domenica si torna già in pista per il GP della Malesia.

A Maranello però la lista dei problemi da risolvere è molto lunga. In Malesia si avranno le idee un po' più chiare sul reale potenziale della Ferrari perchè si correrà su una pista vera mentre Melbourne è un tracciato cittadino, per di più da tempo indigesto alle Rosse. "Siamo stati carenti sotto il profilo dell'affidabilità - l'analisi di Domenicali - La nostra prestazione è stata inferiore al potenziale che ci aspettavamo di avere dopo le prove invernali: siamo stati in difficoltà nella gestione degli pneumatici. Inoltre, le scelte strategiche non hanno funzionato, in particolare per quanto riguarda Felipe.

In sintesi, è stata una giornata da dimenticare dal punto di vista del risultato ma da tenere bene a mente per cercare di analizzare tutto ciò che non ha reso e fare in modo di migliorarlo sin da subito. In questo senso, è un bene che ci sia immediatamente una gara da disputare, la prossima settimana in Malesia. Avremo l'opportunità di reagire, a patto di esaminare bene la realtà, con grande serenità ma, al tempo stesso, con decisione. La situazione sarà più chiara a Sepang ma siamo certamente consapevoli che, a parte un team oggi fuori portata (la Brawn GP, ndr.), ci sono anche altri avversari tanto forti quanto numerosi".

Tutti i siti Sky